Maceratese-Civitanovese,
derby della speranza
Via alla prevendita

PROMOZIONE - Le due squadre, appaiate al secondo posto, in campo domenica alle 15 all'Helvia Recina: chi vince punta al vertice, chi perde si stacca e in caso di pareggio a ridere sarebbe l'Atletico Ascoli capolista. Le info per l'acquisto dei biglietti
- caricamento letture

MacerataHR_Civitanovese_FF-7-650x432-325x216

Inizia ufficialmente, con le primo info sulla vendita dei biglietti, la settimana del derby che vedrà di fronte all’Helvia Recina Maceratese e Civitanovese. Domenica alle 15 biancorossi e rossoblu scenderanno in campo per la penultima giornata del girone d’andata del girone B del campionato di Promozione e dopo la comunicazione della scorsa settimana – in cui la società locale ha annunciato la chiusura della gradinata e della curva dell’Helvia Recina, con i tifosi di casa che potranno assistere al match solo dalla tribuna (leggi l’articolo)- arriva la nota del club in merito alla modalità di acquisto dei tagliandi. Saranno disponibili sin da domani fino a domenica 15, nella fascia oraria 8-12,30, dunque solo la mattina, alla tabaccheria Monachesi in via dei Velini. Tagliando unico a 10 euro. Nel giorno della partita botteghini dello stadio aperti dalle 14 e, in occasione della giornata biancorossa, non saranno validi abbonamenti e promozioni come non sarà possibile accedere nell’impianto sportivo durante il secondo tempo. Per gli ospiti sarà possibile acquistare il biglietto nella sede di Corso Garibaldi sino a venerdì, dalle 16,30 alle 19.

maceratese-civitanovese3-325x216

La Maceratese che l’anno scorso vinse il derby giocato all’Helvia Recina

Le due squadre arrivano alla sfida con stati d’animo diversi, ma con gli stessi punti e il medesimo obiettivo: battere il diretto avversario nella corsa verso l’Eccellenza, sperando così di tenere il passo della capolista Atletico Ascoli. Entrambe le formazioni si presentano con un volto rinnovato grazie al mercato (e forse lo sarà ancor di più nel corso della settimana). Gli uomini di mister Marinelli privi di bomber Chornopyshchuk infortunato, con uno Jachetta in meno (svincolato oggi Douglas Kwame Gyabaa) ma con un Gabaldi, e soprattutto, un Castellano in più, (oltre al portiere Gentili al posto di Giovagnoli, riserva dell’under Giustozzi).

MacerataHR_Civitanovese_FF-1-325x216

I tifosi della Civitanovese all’Helvia Recina

Quelli di De Filippis, invece, hanno salutato il difensore Santoro e abbracciato il terzino Mora dal Grottammare, mettendo a segno due veri colpi come il centrocampista offensivo Roberto Iacoponi e il centrale Pierluigi Borghetti. Un derby a cui la Civitanovese sperava di arrivare con, almeno, due punti di vantaggio, quelli che aveva prima dell’ultimo turno, ma il pareggio casalingo con il Portorecanati e il contemporaneo successo della Maceratese con il Potenza Picena hanno complicato i piani rossoblu e ridato linfa alle speranze biancorosse, che dopo l’inaspettato ko contro il Monticelli si erano sicuramente affievolite. Ride, quindi, l’Atletico Ascoli, che sarà spettatore interessatissimo del confronto e dall’alto dei suoi 4 punti di vantaggio sull’accoppiata al secondo posto può anche sperare, vincendo l’ostica sfida casalinga contro il Monturano Campiglione, in un pareggio che permetta cosi la nascita della prima vera fuga in questo campionato. Insomma, oltre alla fascino della rivalità, il match si presenta ricco di aspettative per l’importanza della posta in palio: per entrambe una partita da vincere a tutti i costi per coltivare così la speranza di giocarsi sino alla fine la possibilità di centrare un pass per l’Eccellenza.

C’è solo la tribuna per i tifosi della Rata, curva e gradinata chiuse per il derby nonostante i lavori da 800mila euro

Maceratese, quanto manca Jachetta

Alla Rata basta un’autorete, vittoria di misura col Potenza Picena (FOTO)

Portorecanati frena la Civitanovese, il derby del mare finisce 1 a 1



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X