Torna il jazz al Cecchetti con “Jam”

CIVITANOVA - Tre concerti per tre appuntamenti musicali arricchiti e accompagnati da esibizioni di diverse forme d’arte
- caricamento letture

 

jam-aggarbati-corradini-gattafoni-gentili-civitanova

L’incontro di presentazione della rassegna. Da sinistra: Roberta Aggarbati, Pablo Corradini, Michela Gattafoni e Cristina Gentili

 

Si chiama Jam ed è il nuovo progetto dell’Azienda dei teatri di Civitanova, realizzato con il patrocinio della Regione, dell’Assemblea regionale e della Camera di commercio unica. Una rassegna esclusivamente dedicata alla musica jazz e alla world music, che partirà il prossimo 13 novembre. Tre concerti, tre appuntamenti al cineteatro Cecchetti accompagnati da esibizioni di diverse forme d’arte, tra cui la danza, il disegno, e la poesia, con artisti che si alternano o interagiscono con la musica.

Teatro-Cecchetti-Civitanova

Il cine-teatro Cecchetti

Il cartellone è stato presentato questa mattina dalla vice presidente TDiC Michela Gattafoni, dalla consigliera Roberta Aggarbati insieme alla direttrice Cristina Gentili e a Pablo Corradini, ideatore della rassegna. Il primo concerto, in programma mercoledì 13 novembre è con Antonino De Luca trio: il fisarmonicista di Castelfidardo è accompagnato da Massimo Manzi alla batteria ed Emanuele Di Teodoro al contrabbasso. Il suono di questo trio rappresenta un connubio fra mediterraneo e blues con brani di tradizione folclorica siciliana rivisitati e rielaborati attingendo alle esperienze vissute nei diversi ambiti di formazione musicale: uno sguardo dal presente alle proprie radici. La serata viene arricchita da letture di poesie a tema. Secondo appuntamento il 20 novembre con Spring Trio feat L:Sa per “Libero Dialogo per Percussioni Arpa Violoncello e Tratteggi”. Il gruppo, formato da Francesco Savoretti alle percussioni, Angelo Casagrande al violoncello e Monica Micheli all’arpa classica, si contraddistingue per le atmosfere create dalla commistione di arpa classica, violoncello e tamburi a cornice. Il sound che ne scaturisce è delicato, morbido, dalle dinamiche leggere e rarefatte vicine alle arie di ispirazione celtica ma con degli excursus che vanno diritti ai brani della tradizione mediterranea. Con loro l’illustratrice Lisa Gelli che, in contemporanea, porta la sua arte in questo momento live. Il cartellone si chiude il 4 dicembre con Pablo Corradini Quintet. Corradini presenta il suo nuovo progetto “Alma de viejo”: sulla scia del precedente lavoro discografico “Betango” continua un viaggio di ricerca attraverso l’interpretazione in jazz dei ritmi folklorici argentini. Insieme al nuovo ensemble di musicisti tutti affermati nel panorama jazz italiano (Marco Postacchini al sax, Simone Maggio al piano, Roberto Gazzani al contrabbasso e Gianluca Nanni alla batteria) propone un repertorio nuovo, originale e ricercato che fonde lo swing del jazz ai ritmi del paese sudamericano. I brani composti interamente da Pablo Corradini contano con elementi di pura improvvisazione ad altri di rigida composizione. Le musiche si avvalgono dei diversi ritmi del folclore argentino come la zamba, la chacarera e il tango e si colorano attraverso improvvisazioni e forme tipiche del jazz offrendo un concerto coinvolgente e mai uguale. «Ho ricercato novità musicali compatibili con l’idea del progetto – afferma Corradini – , musica aperta ad altre forme d’arte. In questa fase ho cercato degli ensemble che avevano anche registrato ultimamente un disco». Il biglietto intero costa 12 euro, ridotto a 8 euro per gli under 24. Tutti i concerti iniziano alle 21.15. Vendita diretta alla biglietteria del cinema Rossini e online su www.liveticket.it. Per ulteriori informazioni contattare il numero 0733812936.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X