D’Annunzio, Woodstock e Rap
La Controra fa centro:
piazze e cortili pieni

MACERATA - Variegata l'offerta del festival di Musicultura: dall'esibizione di Coma_Cose, al racconto del leggendario concerto del '69 fatto da Ernesto Assante fino all'intervista a Giordano Bruno Guerri
- caricamento letture

 

coma_cose_foto_andrea_petinari-7-650x433

Coma_Cose

 

di Marco Ribechi (foto di Andrea Petinari)

Musicultura entra nel vivo delle serate finali e la Controra nelle piazze e nei cortili continua a raccogliere consensi e applausi. Tra D’Annunzio, Woodstock e Rap l’offerta della giornata è stata davvero variegata e adatta ad ogni gusto ed età. In piazza Cesare Battisti l’esibizione di Coma_Cose, un gruppo particolarmente amato e conosciuto dai giovani che tra gli applausi hanno cantato tutti i testi proposti dal duo milanese Fausto Lama e California. Un panorama musicale urbano e metropolitano legato a testi e basi tipiche del rap e del cantautorato. Freschi del loro primo album, Hype Aura, uscito a marzo, il gruppo si esibirà anche questa sera allo Sferisterio nella prima delle finali.

controra_ernesto_assante-3-325x217

Ernesto Assante

In contemporanea al Centrale Plus il giornalista e critico musicale Ernesto Assante ha sviscerato la storia di Woodstock, il leggendario concerto del ‘69 che ha dato il via alla flower generation tra controcultura, contestazione e lsd. «Era un mondo difficile da immaginare oggi – spiega Assante – c’erano milioni di giovani che rifiutavano la società tradizionale, in migliaia scappavano di casa e andavano a vivere nelle comuni. Durante il concerto accade l’impensabile, erano attese solo 60mila persone ne arrivarono 500mila. Non c’erano rifornimenti di cibo e acqua, cadde una pioggia biblica, girava droga a fiumi distribuita gratis, a volte somministrata anche di nascosto, ma tutto fu sotto controllo, non servirono vigilanza, polizia o forze dell’ordine». La strada rimase bloccata quasi subito a causa della quantità di auto e fu utilizzato un elicottero per andare a prendere gli artisti, neanche loro riuscivano a raggiungere il luogo del concerto totalmente isolato. «L’idea era nata per finanziare l’apertura di uno studio di registrazione in zona – prosegue il giornalista – ma presto si incontrò il sostegno di due giovanissimi milionari che avevano messo un annuncio sul Times per sostenere qualche tipo di iniziativa. Il raduno prende la forma del raduno della controcultura, generazioni in lotta con i padri che rifiutavano la guerra e che utilizzavano le droghe, non quelle pesanti di oggi come eroina e cocaina ma soprattutto marijuana e lsd, per ampliare le loro percezioni».

controra_giordano_bruno_guerri-5-325x217

Giordano Bruno Guerri ed Ennio Cavalli

Ultimo dei tre appuntamenti quello a Palazzo Conventati dove il poeta Ennio Cavalli ha intervistato Giordano Bruno Guerri, storico, manager editoriale e museale e docente universitario. «Ho trasgredito molto nella mia vita – racconta Guerri – fino ai 55 anni quando ho incontrato la donna della mia vita che mi ha messo la testa sulle spalle. Ora sono padre di due figli e un marito esemplare, ogni giorno non vedo l’ora di tornare a casa, una cosa piuttosto strana per me». E poi una considerazione su Macerata: «Sono venuto anche altre volte qui – dice Guerri – ho degli amici. E’ una città con una radice etica basata sull’università che la ravviva, chi abita qui è fortunato». Questa sera Guerri insieme a Coma_Cose, Pfm e Quinteto Astor Piazzolla si esibiranno allo Sferisterio per accompagnare i concerti degli otto vincitori.

 

Tango e Pfm alla Controra, pienone e pioggia di applausi (FOTO)

coma_cose_foto_andrea_petinari-10-650x433

coma_cose_foto_andrea_petinari-9-650x433

coma_cose_foto_andrea_petinari-6-650x433

coma_cose_foto_andrea_petinari-8-650x433

coma_cose_foto_andrea_petinari-5-650x433

coma_cose_foto_andrea_petinari-4-650x433

coma_cose_foto_andrea_petinari-3-650x433

coma_cose_foto_andrea_petinari-2-650x433

coma_cose_foto_andrea_petinari-1-650x433

controra_giordano_bruno_guerri-3-650x433

controra_giordano_bruno_guerri-6-650x433

controra_giordano_bruno_guerri-4-650x433

controra_ernesto_assante-5-650x433

controra_ernesto_assante-2-650x433

controra_ernesto_assante-1-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X