facebook twitter rss

Sokolov va, arriva Zaytsev?
La Lube stoppa le voci:
«Trento guardi in casa propria»

VOLLEY - Il ds Cormio frena le notizie di mercato diffuse oggi per la sostituzione dell'opposto bulgaro, destinato al Kazan: «Lo zar non rientra nei nostri parametri, anche economici». Non è stata digerita l'uscita del general manager gialloblu Bruno Da Re dopo gara 1 della semifinale playoff vinta ieri sera
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
779 Condivisioni

Simona Sileoni e Giuseppe Cormio

 

di Mauro Giustozzi

E’ durata quasi tre ore la partita tra Trentino e Lube. Ma è anche proseguita fuori dal taraflex, con alcune dichiarazioni in tema di volley mercato rilasciate dal general manager gialloblu Bruno Da Re che hanno indispettito la società biancorossa. «No, nessun valzer di opposti– ha affermato il general manager di Trento –solo Sokolov che andrà in Russia a guadagnare un sacco di soldi e Civitanova che deve ingaggiare un opposto, che sarà Zaytsev». Un’invasione di campo, da parte del dirigente dolomitico, che non è piaciuta a dirigenti e proprietà della Lube. «Non mi ricordo che sia mai accaduto che un dirigente di un altro club sia entrato con dichiarazioni pubbliche nelle cose di un’altra società, per di più diretta concorrente in questo momento in una semifinale playoff -tuona il direttore sportivo di Civitanova, Beppe Cormio- Mi spiace che a farlo sia un dirigente che stimo, esperto e navigato come Da Re che commenta il presunto mercato di un club avversario. Peraltro facendo affermazioni che non rispondono al vero. Siamo in una fase delicata della stagione e sarebbe opportuno che ognuno guardasse in casa propria. Il volley mercato è chiaro che si muove in questo periodo: leggiamo tutti i giorni di notizie su giornali, su blog di vario genere. Ma un conto è che queste ipotesi vengano fatte da giornalisti altro è che entrino in gioco apertamente dirigenti di altre società».

Cvetan Nikolaev Sokolov

Sull’addio di Sokolov, comunque, anche la società non può negare quella che è una situazione oramai alla luce del sole. «Da me non sentirete mai dire che Sokolov andrà di qui o di là –prosegue Cormio- L’unica certezza è che lui, molto correttamente, è venuto in società e ci ha detto che per una scelta personale, di famiglia, di vita, a fine anno andrà via. E’ stato molto corretto perché ce lo ha annunciato con largo anticipo in modo che anche la Lube potesse monitorare la situazione del mercato degli opposti e quindi cercare alternative per la prossima stagione. Del resto come società noi non possiamo che trovarci di fronte alla decisione presa dal giocatore che ha una clausola rescissoria del suo contratto: chi lo acquisterà dovrà pagarla e Sokolov andrà via. Non possiamo ne rilanciare ne fare altre operazioni in merito». Beppe Cormio non lo dice ma è chiaro che la prossima destinazione del bulgaro è in Russia, in quel Kazan avversario nella finale di Champions che, perso Anderson che si trasferirà a Modena, ha individuato in Sokolov il suo erede. Ma chi sostituirà la mano pesante del bulgaro alla Lube? Cormio allontana l’ipotesi Zaytsev circolata a più riprese.

Lo zar ai tempi della Lube

«In questo momento con Zaytsev non c’è assolutamente niente: né con l’atleta e neppure col club di appartenenza –afferma il ds biancorosso- Non rientra nei parametri, anche economici, che un’operazione del genere richiederebbe per la nostra società. E’ per questo che non comprendo come si possa affermare e dichiarare pubblicamente che lo Zar è già di Civitanova. Peraltro il giocatore è arrivato in questa stagione a Modena, non mi pare che abbia mai manifestato l’intenzione di andarsene o sia in rotta di collisione col suo club. Non so a cosa serva questa pressione che si vuole mettere su Zaytsev accostandolo di continuo alla Lube. Diciamo pure che stiamo seguendo delle piste per sostituire Sokolov che però sono le più diverse tra di loro. Ci sono in circolazione elementi esperti e di classe come Wallace e Kurek, ma quest’ultimo si è infortunato di recente. E devo anche dire che se puntassimo su giocatori giovani in quel ruolo, quindi al primo impatto con un club di alto livello come è la Lube, è evidente che dovremmo acquistare non uno ma due giocatori in questo ruolo: la giovane promessa ma anche un elemento esperto in grado di coprirgli le spalle ed essere pronto a giocare in un club di prima fascia. E’ chiaro che delle strategie le abbiamo in testa e che le attueremo nel momento in cui valuteremo che ci sarà l’opportunità giusta. Il mercato, del resto, muta rapidamente e quindi possono presentarsi domani delle opportunità che oggi sembrano completamente precluse». Insomma una Lube vigile, attenta e attiva sul mercato per farsi trovare pronta anche nel prossimo campionato. Concentrata però su questo finale di stagione che mette in palio due appuntamenti importantissimi: la rincorsa allo scudetto nei playoff partiti benissimo e soprattutto quella finalissima di Champions League del 18 maggio a Berlino appuntamento prestigioso per il respiro continentale non solo per la squadra ma anche per l’azienda di Passo di Treia.

Lube di ferro a Trento: annulla sei match point e vince gara 1 al tie break (FOTO)

Sokolov rinnova per altri tre anni «Con la Lube i sogni possono diventare realtà»

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X