Giubbetto sotto la doccia, abiti nel water:
arbitro resta senza vestiti

BRAVATA - L'episodio avvenuto a Pollenza, il direttore di gara del match Montemilone-Fiuminata (Prima categoria girone C) si è accorto dell'accaduto quando è ritornato nel suo spogliatoio al termine della partita. La società locale ha sporto denuncia contro ignoti
- caricamento letture

 

Arbitro

 

Torna nel suo spogliatoio a fine gara e trova il giubbetto sotto la doccia e gli abiti nel water. E’ dovuto tornare a casa con una tuta e una maglietta fornita dalla squadra di casa l’arbitro ascolano del match Montemilone Pollenza – Fiuminata, sfida del campionato di prima categoria girone C, giocata e ieri terminata con il punteggio di 2 a 0 per i locali. Il direttore di gara non ha chiuso a chiave il suo spogliatoio dopo essere rientrato in campo per la ripresa. L’addetto all’arbitro, che stava seguendo la partita, non ha notato nulla di strano. Si è solo accorto, durante lo svolgimento della gara, che usciva l’acqua dallo spogliatoio ed è quindi entrato. Una volta visto quanto era accaduto ha spento l’acqua e ha atteso il termine del match per avvertire l’arbitro. L’unica cosa certa è che il campo era chiuso e che quindi nessuna persona diversa da quelle iscritte sulla distinta può aver compiuto la bravata che ha lasciato senza vestiti il fischietto ascolano. Una volta rientrano nel suo stanzino, il direttore di gara ha trovato il giubbetto sotto la doccia e i gli abiti infilati nel water completamente bagnati: la società locale ha presentato denuncia contro ignoti. Un episodio spiacevole e da condannare, che supera ampiamente il confine del comico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X