Accoltellamento in centro,
Alina torna a casa

CIVITANOVA - La giovane romena è stata dimessa ieri dopo l'aggressione subita dal fidanzato che le aveva anche gettato addosso dell'acido
- caricamento letture

accoltellamento-corso-vittorio-emanuele-polizia-soccorsi-civitanova-FDM-6-650x434

 

E’ stata dimessa dall’ospedale ieri nel tardo pomeriggio Alina Emilia Pavel, la 30enne romena vittima della violenza del suo ex fidanzato macedone Sheval Ramadani, ora in carcere. E’ durata 10 giorni la convalescenza della ballerina dopo che il 32enne l’ha aspettata per gettarle addosso dell’acido e poi colpita con 3 coltellate. La donna era stata operata all’addome a causa della ferita inflitta da una coltellata che aveva raggiunto il fegato provocando un’emorragia. Nessuna conseguenza invece per l’occhio, solo leggermente coinvolto dagli schizzi di acido. Ieri pomeriggio Alina, accompagnata dal fratello, ha lasciato l’ospedale senza la benda che nei primi giorni i sanitari aveva applicato sull’occhio sinistro. Le sue condizioni sono tornate regolari. La donna, dopo le dimissioni, si è recata ieri sera al Commissariato di Civitanova per recuperare alcuni oggetti che aveva perso durante l’agguato e che erano stati recuperati dagli agenti. Fra questi, oltre ad alcuni effetti personali (portafoglio, contanti e un bracciale) anche le chiavi di casa. La donna ha ringraziato la polizia per l’intervento tempestivo di quel drammatico sabato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X