facebook twitter rss

Tac rotta a Civitanova:
«Inaudito, è malasanità»

CIVITANOVA - Il consigliere comunale Vincenzo Pizzicara: «E' un'apparecchiatura fondamentale per il funzionamento di una struttura ospedaliera e per garantire la salute dei cittadini». Il direttore Massimo Palazzo: «Con 10mila esami all'anno può capitare che si guasti. L'Asur ha già deciso l'acquisto di due nuovi macchinari»
sabato 9 giugno 2018 - Ore 20:02 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Il consigliere Vincenzo Pizzicara

 

«Tac dell’ospedale fuori uso, questa malasanità non è più tollerabile, occorre un ospedale efficiente, non unico». La pensa così il consigliere comunale di maggioranza a Civitanova Vincenzo Pizzicara che commenta un guasto all’apparecchiatura sanitaria intercorso venerdì mattina. «La Tac di Civitanova è vetusta e usurata. E’ una cosa inaudita, visto e considerato che tale apparecchiatura è fondamentale per il funzionamento di una struttura ospedaliera e per garantire la salute dei cittadini. Pazienti che pronti per fare l’esame, alcuni già con l’ago nel braccio, si sono sentiti dire di tornare a casa, qualcuno addirittura per la seconda volta nel giro di un mese. Non è tollerabile. Siamo in piena stagione turistica, come si può pensare di lasciare un ospedale punto di riferimento di così tanta gente con una Tac obsoleta che funziona a singhiozzo? E’ chiaro a tutti che in caso di emergenza il malfunzionamento potrebbe causare cospicue perdite di tempo e quindi mettere in pericolo la vita dei pazienti, rendendo vano il lavoro delle equipe mediche. Non è possibile giocare con la salute delle persone in questo modo». «Quell’apparecchio fa oltre 10mila esami annui – risponde il direttore ospedaliero Massimo Palazzo – è una macchina e può capitare che si rompa. L’Asur ha già deciso l’acquisto di due Tac nuove che serviranno la radiologia del pronto soccorso e una nuova in sostituzione di questa attuale aggiornata due anni fa. Purtroppo sono macchine complesse, non si va ai grandi magazzini e le si compra, la sanità non funziona così».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X