«Parco vietato a sindaco e giunta»
Casapound “sigilla” Fontescodella,
interviene la polizia

MACERATA - Gli agenti di Digos e ufficio Volanti hanno trovato nastri e manifesti all'alba
- caricamento letture
2-650x488

Uno dei nastri trovati

 

Hanno tirato nastri di quelli usati nei cantieri, bianchi e rossi, per chiudere gli ingressi del parco di Fontescodella di Macerata e i vialetti interni. Attaccati ai nastri la foto della giunta comunale e del sindaco con un cartello di divieto con scritto: “Per voi il parco è chiuso”. Nastri e manifesti sono stati trovati questa mattina all’alba dagli agenti della Digos e dell’ufficio Volanti della questura di Macerata che hanno svolto un controllo legato alle ultime contrapposizioni politiche. I poliziotti hanno così notato che l’ingresso e i vialetti del parco erano stati chiusi in maniera simbolica. C’erano quei nastri e c’erano i volantini affissi su questi con scritto “Per voi il parco è chiuso” e l’immagine all’interno di un segnale stradale di divieto del sindaco e della giunta. La firma è di Casapound. E sempre il simbolo di Casapound è stato trovato su di un altro manifesto apparso lungo via Mugnoz e in cui c’era scritto «Carancini non è il mio sindaco».

(Gian. Gin.)

fontescodella-chiuso



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X