Maretta in maggioranza,
i capigruppo contro Calvigioni:
«La sua posizione l’ha isolata»

CORRIDONIA - Mauro Vecchietti e Marco Flamini dopo l'ultimo Consiglio in cui sono stati bocciati gli emendamenti dell'ex sindaco sul piano delle opere pubbliche: «Ha deciso di mantenere la sua scelta in modo insistente e ostinato, prendendo individualmente una direzione diversa da quella condivisa»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
consiglio-corridonia

Il Consiglio comunale di Corridonia

 

«La posizione ostinata della Calvigioni l’ha isolata e nonostante ciò, lei ha deciso di mantenere la sua scelta in modo insistente, decidendo di prendere individualmente una direzione diversa da quella condivisa da tutta la maggioranza». Sono le parole di Mauro Vecchietti e Marco Flamini, capigruppo di maggioranza del Consiglio di Corridonia, dopo l’ultima seduta dell’assise. In quell’occasione, infatti, la maggioranza aveva bocciato i tre emendamenti al piano di opere pubbliche proposti dal presidente del Consiglio ed ex sindaco Nelia Calvigioni, che riguardavano la scuola Martiri della libertà, l’educazione musicale e la manutenzione delle strade. Con la Calvigioni che aveva parlato di «occasione persa», astenendosi poi dal voto, visto anche il parere negativo del revisore dei conti. «La maggioranza non ha dubbi su quanto portando al Consiglio comunale- replicano ora Vecchietti e Flamini – Il bilancio è stato ripetutamente ed ampiamente condiviso, in riunioni a cui la presidente del Consiglio ha sempre partecipato. I suoi emendamenti non hanno trovato consenso né durante tali riunioni né tantomeno in sede di Consiglio, dove hanno ottenuto il solo voto favorevole del presidente stesso. Teniamo a chiarire alcuni punti essenziali circa il previsionale: il bilancio è uno dei più solidi delle Marche, e mantiene le tasse tra le più basse della provincia; nessun capitolo ha subito tagli, tantomeno quello scolastico; le risorse per la manutenzione stradale sono state già previste, sono ampiamente sufficienti e implementabili qualora sia necessario, indipendentemente dall’acquisto dell’ufficio mobile per i vigili urbani». Insomma, pare di capire, che quel consiglio resta ancora una ferita aperta per la maggioranza.

La scuola resta fuori dal bilancio, Calvigioni tradita dai suoi: «Un’occasione persa»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X