Quote rosa in giunta,
in pole Silvia Squadroni

CIVITANOVA - Il sindaco Fabrizio Ciarapica ha attivato l'iter concordato, che prevede la riapertura delle consultazioni. Favorita la presidente dei Teatri. Potrebbe fargli posto l'assessore alla sicurezza Giuseppe Cognigni nel caso in cui venga candidato dalla Lega alle Politiche o destinato a ricoprire una carica al Cosmari
- caricamento letture
stagione-teatri-2017_18-silvia-squadroni-fabrizio-ciarapica-civitanova-FDM-7-325x217

Fabrizio Ciarapica e Silvia Squadroni

 

di Laura Boccanera

Rimozione della discriminazione di genere, l’amministrazione alla ricerca della nuova donna della giunta. Iniziato il percorso conciliativo previsto dal piano per la rimozione della discriminazione di genere con le Consigliere di Parità per la Regione Marche. Il sindaco Fabrizio Ciarapica ha attivato l’iter concordato, che prevede la riapertura delle consultazioni. Nella prima fase sono state interpellate le consigliere di maggioranza che siedono nell’assise comunale e ora il primo cittadino sta procedendo ad incontrare individualmente le candidate delle liste che hanno appoggiato il sindaco durante le elezioni. In subordine, previa acquisizione dei curricula, potranno essere interpellate donne che potrebbero avere interesse alla nomina, o donne presenti nella Banca dei Saperi delle Donne della Regione Marche, restando fermo il requisito imprescindibile della natura fiduciaria della carica assessorile e della piena condivisione del programma amministrativo e politico. In pole position per il ruolo di assessore voci di corridoio danno come favorita Silvia Squadroni. L’avvocato, attualmente presidente dell’azienda Teatri di Civitanova è già stata assessore della giunta Mobili con delega al personale. Sembrano invece improbabili i nomi dei consiglieri Monia Rossi e Roberta Belletti: pur avendo la possibilità di sedere in giunta, l’avvicendamento aprirebbe la possibilità per il primo dei non eletti di sedere in consiglio comunale e il posto spetterebbe a Francesco Centioni, ex presidente dei TdC dimessosi a pochi giorni dalla nomina per screzi con l’assessore alla cultura. L’uomo che dovrebbe sacrificarsi per lasciar spazio alla quota rosa potrebbe essere l’assessore alla sicurezza Giuseppe Cognigni recentemente dato per candidato della Lega al Senato o ad occupare un posto al Cosmari, oppure l’assessore alla comunicazione e personale Enrico Giardini. Con l’ingresso di una donna sembra poi probabile un rimpasto di giunta per ripartire le deleghe. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =