Travolta mentre attraversa:
muore a soli 22 anni
“E ora veglia il mondo da lassù”

CIVITANOVA - La vittima è Elisa Sbrescia, un'auto l'ha centrata in pieno sulle strisce pedonali a Fontespina. Alla guida un 51enne di Falconara che si è subito fermato per prestare i primi soccorsi. Il dolore del fratello: “Ti voglio tanto bene, ciao sorellina”. Chi l'ha conosciuta la descrive come una ragazza sincera, curiosa, benvoluta. Lascia anche la madre, ancora da fissare la data del funerale
- caricamento letture
incidente-elisa-sbrescia-via-principe-di-piemonte-e-viale-dei-pini-civitanova-3-650x430

Il luogo dell’incidente

 

incidente-elisa-sbrescia-via-principe-di-piemonte-e-viale-dei-pini-civitanova-2-650x488

 

Travolta da un’auto sulle strisce: uno schianto che non le ha lasciato scampo. A soli 22 anni.  Il cuore di Elisa Sbrescia ha smesso di battere questa notte, lungo la Statale a Civitanova. Erano circa le 2,30 quando la ragazza stava attraversando in via Principi di Piemonte, nel tratto che immette sulla strada che va verso Villa Pini, quartiere Fontespina. Molto probabilmente stava tornando a casa.  Proprio in quel momento è arrivata un’utilitaria, alla guida c’era un 51enne di Falconara. L’automobilista non è riuscito ad evitare la giovane, l’impatto è stato devastante. Poi il tonfo sull’asfalto. L’uomo si è fermato immediatamente e ha dato l’allarme. Gli operatori del 118, arrivati poco dopo, hanno cercato di rianimarla in tutti i modi, ma non c’è stato nulla da fare.  Troppo gravi i traumi riportati dalla 22enne.  Per cercare di ricostruire la dinamica dell’incidente è arrivata anche la polizia stradale. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che l’uomo alla guida non avesse bevuto e che il test per verificare lo stato di alcol nel sangue abbia dato esito negativo. Quindi non è escluso che a causare lo schianto sia stato un attimo di distrazione dell’automobilista che non si è accorto della ragazza, oppure la velocità elevata. Ma queste sono solo ipotesi, perché al momento le indagini sono ancora in corso.

 

elisa_sbrescia-2

Elisa Sbrescia

I RICORDI – Una ragazza benvoluta, apprezzata per la sua curiosità e sincerità. Così Elisa viene ricordata da decine di amici, parenti e conoscenti che dopo aver saputo della tragedia le hanno dedicato un pensiero su Facebook. “Ti voglio tanto bene, ciao sorellina”, ha scritto il fratello maggiore Carmine. L’amica di sempre Erika la ricorda come “la sorella che non ho mai avuto, la mia migliore amica. Mi hai fatto ricredere sulla vera amicizia. Non ci credo che non ci stai più. Riposa in pace sarai sempre nei miei ricordi”. “Eri, sei e rimarrai una splendida ragazza – scrive l’amica Ana Maria -. Questo mondo crudele ti ha rubato la tua giovinezza”. Carmen Carella la ricorda fin da piccola: “Ti ho vista crescere, 22 anni sono proprio pochi per morire. Veglia il mondo da lassù e illumina il cielo con il tuo sorriso e la curiosità che ti caratterizza”. L’associazione Aristogatti di Civitanova, che la 22enne a volte frequentava con la madre anche in occasione dei mercatini, la ricorda come “una grande amante degli animali, aveva anche due cani”. Elisa lascia la madre Lorella e il fratello maggiore Carmine. Ancora da fissare la data del funerale.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X