L’Italia s’è desta,
il cinema torna in centro

MACERATA - Inizia domani alle 17 con la proiezione gratuita di Oceania la nuova era della storica sala. I titolari Monica e Marcello Perugini: "Attenzione alle famiglie e ai giovani per farli tornare in centro. Auspichiamo collaborazione con l'università". Stoccate del sindaco Carancini a Dante Ferretti ("avvertitelo che ora può tornarci") e del presidente della Provincia Antonio Pettinari alla Regione: "Quando c'è sintonia istituzionale si può lavorare insieme e non remare contro come accade in altre situazioni"
- caricamento letture
cinema-italia-4-650x488

Marcello Perugini, Romano Carancini, Antonio Pettinari, Monica Perugini e Stefania Monteverde presentano la riapertura del cinema Italia

cinema-italia-3-400x300

 

di Claudio Ricci

Conto alla rovescia per la riapertura del Cinema Italia. I proiettori della sala di Galleria Scipione torneranno a funzionare domani pomeriggio alle 17 e il centro storico riavrà, dopo 2 anni, la sua sala e un teatro in più. Per l’occasione il capolavoro d’animazione della Disney “Oceania” sarà gratuito. Come libero sarà l’ingresso alle 21,30 per “Collateral Beauty”  film dal cast stellare firmato da David Frankel. Due pellicole che danno la cifra della nuova regia del Cinema Teatro Italia condotta dai fratelli Monica e Marcello Perugini, titolari anche del Multiplex di Piediripa. “Sarà una programmazione orientata alle famiglie – spiega Marcello Perugini- per riportarle nel centro storico soprattutto la domenica pomeriggio”.

cinema-italia-2-400x300

Il restyling del cinema Italia

Nel rispetto dell’architettura (nessun cambiamento agli elementi strutturali) il restyling c’è e si vede. Nero è il colore dominante con cui sono state ritinteggiate le pareti del foyer e delle scalinate su cui campeggiano a caratteri cubitali gli elementi che caratterizzeranno la nuova programmazione: anteprime, personaggi, storie. I Perugini promettono molto più di un cinema. “Abbiamo colto questa sfida – è il manifesto enunciato da Monica – nella salvaguardia della sala cittadina non faremo però solo attività cinematografica. Sarà anche un laboratorio di idee con Provincia, Regione, associazioni culturali e auspichiamo la collaborazione con l’università che è la massima istituzione culturale del territorio”. Una nuova esperienza di cinema: “Crediamo – continua – nella fruzione filmica come esperienza immersiva e collettiva. Per questo l’invito va soprattutto ai giovani, affinché escano dalla dimensione domestica e vengano a vedere i film in centro”.

cinema-italia-9-400x300L’attenzione alle nuove generazioni brilla con scritte al neon –  come la suggestiva “take a selfie” – sulla parete che introduce alla platea. 500 posti a sedere serviti da una biglietteria automatica e da un nuovo impianto di proiezione digitale, e attrezzature per video conferenze. Costo dell’operazione più di 80mila euro che verranno scomputati dal canone di 12.500 euro dovuto alla Provincia proprietaria dell’immobile che si è riservata 40 giornate per l’organizzazione di eventi istituzionali o culturali: “Un altro tassello di quel percorso di rivitalizzazione di palazzo degli Studi che abbiamo voluto realizzare con l’amministrazione comunale – afferma il presidente Antonio Pettinari – Questo dimostra che quando c’è sintonia istituzionale si può lavorare insieme e non remare contro come accade in altre situazioni”. La stoccata è allo “sgarbo istituzionale” con cui la Regione ha preso dalla Provincia il capo ufficio appalti Matteo Pasquali (leggi l’articolo). “Lo scopo è ricreare un luogo fondamentale di aggregazione e di ritrovo non solo per i maceratesi e per tutti il territorio. Un segnale di normalità in questo momento difficile per il territorio a cui tra qualche giorno si aggiungerà anche la riapertura del Caffè Venanzetti,”. “Una delle più grandi soddisfazioni di questa amministrazione che arricchisce il centro di un ulteriore tassello” così il sindaco Romano Carancini. Poi riferendosi alle critiche mosse da Dante Ferretti su Cronache Maceratesi alla chiusura della sala a gennaio 2015 ribatte: “Avvertite Ferretti che se vorrà potrà tornare al cinema in centro ora”.

cinema-italia-8-400x300

I titolari Monica e Marcello Perugini si scattano un selfie nell’area Take a selfie

“Un progetto di cinema tutto l’anno”, quello impostato con i Perugini come tiene a ricordare l’assessore alla Cultura Stefania Monteverde: “Con il cinema in Cortile a Palazzo Conventati le proiezioni ci saranno sia d’inverno che d’ estate. L’elemento in più di questa sala è il palcoscenico che potrà ospitare attività artistica e culturale con teatro, convegni dibattiti. E’ senz’altro un’altra occasione di crescita insieme”

CALENDARIO – Le proiezioni gratuite di domani daranno il via alla programmazione. Si partirà poi con il mercoledì low cost a 4,50 euro, seguiranno giovedì, venerdì e sabato con spettacolo unico alle 21,30 (biglietto 6,50 intero, 5 euro ridotto). Questa settima l’ultimo di Ferzan Ozpetek Rosso Istanbul. Domenica low cost (4 euro per tutti) e doppia programmazione alle 15,30 con i film per bambini (questa settimana “Ballerina”) e alle 21.

cinema-italia-10-650x488

cinema-italia-5-650x488

cinema-italia

cinema-italia-6-488x650

cinema-italia7-650x488

cinema-italia-7-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X