Costamagna su Morresi sindaco:
“Mai fatto accordi”

VERSO LE ELEZIONI - L'ex presidente del consiglio non conferma l'avvicinamento alla lista Insieme per Civitanova. "Il progetto politico è allargato ai moderati ma non ho mai parlato di Morresi, i tempi non sono maturi"
- caricamento letture
viceministro nencini - ivo costamagna - civitanova (9)

Ivo Costamagna

 

di Laura Boccanera

«Non ho mai incontrato Morresi né parlato di accordi con lui. Su questa vicenda non mi sono pronunciato né in maniera ufficiale né in maniera ufficiosa». Ivo Costamagna interviene dopo settimane di silenzio per dire che il sostegno al candidato di centrodestra Claudio Morresi non ha la sua paternità per le prossime elezioni del sindaco di Civitanova. «Le intenzioni non sono mature – aggiunge l’ex presidente del consiglio – ho sempre e solo parlato da un anno a questa parte di un accordo con i moderati, ma il nome di Morresi non è mai stato fatto. L’idea era quella di far convergere i moderati su Corvatta. Ma il progetto politico è tutto da verificare». Ha suscitato scalpore la notizia che si è diffusa riguardo ad un avvicinamento di Costamagna all’area di Insieme per Civitanova, ma l’ex presidente del consiglio smentisce le voci che circolano in merito ad una sua presa di posizione e ultimatum nei confronti dell’attuale maggioranza. «A Morresi mi lega una personale cortesia, ma credo anche io che i progetti politici siano differenti». In merito però a quale sarà la posizione di Uniti per cambiare e dei socialisti al momento Costamagna non si sbottona e non conferma né smentisce la distanza che si è creata con Corvatta: «Fra qualche giorno parleremo di tutto, prima c’è la riunione della lista che diventerà Uniti per Civitanova». Tante telefonate questa mattina al cellulare di Claudio Morresi che ringrazia Costamagna per l’interessamento, ma si svincola: «L’attestato di stima e apprezzamento fa sempre piacere, è vero che siamo aperti al confronto con tutti, ma l’invito era rivolto alle forze civiche di centrodestra, credo che i piani e i progetti sulla città siano diversi». E poi rivolto al centrodestra e alle possibili ulteriori candidature che potrebbero emergere in quell’area aggiunge: «Non siamo disposti a fare le primarie. Quando Mobili afferma che andiamo bene sia io che Ciarapica e altri eventuali nomi che possono aggiungersi, non vorrei facesse riferimento alla scelta del candidato tramite le primarie. Noi non siamo disposti a partecipare».

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X