Cgil, Cisl e Uil dicono sì
a l’Italia di mezzo

I sindacati delle tre regioni sposano il progetto di Marche, Umbria e Toscana
- caricamento letture

MACROREGIONE CENTRALECgil, Cisl e Uil delle Marche sposano il progetto per l’Italia di mezzo, voluto dalle Regioni Marche, Umbria e Toscana. Positivo il giudizio dei sindacati sull’intesa fra le tre Regioni che “può contribuire a rafforzare le omogeneità e rendere vantaggiose le differenze, per cogliere una straordinaria opportunità di sviluppo. Nell’accordo manca, però, lo strumento per coinvolgere tutte le parti sociali ed economiche interessate, sindacato compreso”. Anche per sollecitare la partecipazione dei lavoratori e dei cittadini a questo cambiamento, Cgil, Cisl, Uil delle tre regioni organizzeranno una manifestazione a Perugia il 15 settembre



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X