Fusione dei comuni,
parte la consultazione:
referendum col 10% delle firme

REGIONE - Tra le principali novità della proposta di legge, la possibilità per i cittadini di chiedere il referendum con la raccolta delle firme del 10% della popolazione
- caricamento letture
Luca Ceriscioli, presidente della Regione

Luca Ceriscioli, presidente della Regione

Parte la consultazione sulla proposta di legge regionale che disciplina l’eventuale futura incorporazione dei comuni del territorio. É arrivata oggi la delibera della giunta guidata da Luca Ceriscioli per la presentazione all’assemblea legislativa della modifica alla legge regionale del 1995.

La principale novità consiste nel fatto che i cittadini stessi avranno la facoltà di promuovere il refenderum delle fusioni tra i comuni. Il processo di incorporazione tra comuni limitrofi infatti, potrà essere attivato anche attraverso la raccolta di firme pari al 10 per cento del numero di cittadini elettori di un comune. Le firme dovranno essere raccolte nei sei mesi antecedenti il deposito del referendum in Cassazione. Il testo della legge è stato trasmesso nella giornata di oggi all’Associazione nazionale comuni italiani (Anci).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =