L’incubo delle processionarie:
“Infestata la zona del tribunale”

MACERATA - Chiara Marchegiani, residente in via Capuzi lancia l'allarme per il lepidottero letale per i cani e urticante per l'uomo: "Il parco sotto alla chiesa Santa Madre di Dio è invaso. Abbiamo segnalato il problema al Comune ma nessuno interviene". Nidi anche in via Borgo San Giuliano
- caricamento letture
processionarie

Le processionarie nel parco giochi sotto alla chiesa Santa Madre di Dio

 

Preoccupazione a Macerata per il proliferare delle processionarie nella zona del tribunale. Il lepidottero, letale per cani e gatti, e urticante per l’uomo sta invadendo l’area cani e il parco giochi per bambini sotto alla chiesa Santa Madre di Dio in via Barilatti. A segnalarlo Chiara Marchegiani, residente in via Capuzi e proprietaria di due cani:«La situazione è grave. Ormai l’area è completamente invasa. Il parco per i cani è ormai interdetto e nessuno li porta più lì a spasso. Il problema è che si stanno diffondendo anche nelle vie intorno. Con gli altri residenti della zona abbiamo segnalato più volte la situazione al Comune ma non hanno mai provveduto alla disinfestazione. Si sono limitati a mettere un cartello che segnala la presenza delle processionarie».

Il caldo anomalo di questo periodo ha favorito la schiusa precoce dei nidi, che in realtà non dovrebbe avvenire prima di marzo. Così l’insetto pericoloso per l’uomo e distruttivo per gli stessi pini, su cui nidifica, ha invaso il parco giochi adiacente all’area dedicata ai quattro zampe. Un problema ricorrente negli inverni caldi già segnalato da Cm negli anni scorsi (leggi l’articolo). «Io mi sono trasferita qui solo l’anno scorso – continua Marchegiani – ma gli altri residenti segnalano il problema da tempo. Ho scritto all’Asur, al Comune, alla Polizia municipale e all’ufficio Ambiente ma non ho ricevuto risposta. Speriamo che si intervenga al più presto».

Ma l’infestazione riguarda anche altre zone. In via borgo San Giuliano, esattamente dall’altra parte della città, alcuni residenti hanno segnalato la presenza di nidi su alcuni alberi. Un allarme che potrebbe estendersi anche ai sempre verdi della scuola Enrico Fermi colpiti anche negli anni scorsi dal parassita.

 

processionarie via batà

Una scia di processionarie in via Batà

processionarie 3

Un nido di processionarie non ancora schiuso in via Borgo San Giuliano



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X