La Lube ospita Verona
Aria di big match all’Eurosuole Forum

VOLLEY A1 - Domani (domenica) alle 17 la sfida tra i biancorossi e la quarta forza del campionato. Lo schiacciatore Cebulj: "Sono una squadra pericolosa, dovremo stare molto attenti"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Clement Cebulj, schiacciatore della Lube

Klemen Cebulj, schiacciatore della Lube

Altro big match, stavolta in casa, per la Lube: domenica (ore 17, diretta Rai Sport) gli uomini di Blengini scenderanno in campo all’Eurosuole Forum per affrontare la Calzedonia Verona, attuale quarta forza del campionato di SuperLega (a -2 dalla Lube), giunto alla sesta giornata del girone di andata. Il cammino immacolato dei biancorossi in questo avvio di stagione (7 vittorie su 7 tra campionato e Champions League) deve oltrepassare lo scoglio Verona per rimere tale. La formazione veneta, guidata in regia dall’ex biancorosso Michele Baranowicz, sta confermando tutti i buoni propositi della vigilia essendo reduce da quattro vittorie e una sola sconfitta (in casa con Modena). I veneti dovranno però vedersela con una Lube formato super, che dopo la strepitosa vittoria di Perugia, battendo mercoledì sera i polacchi del Belchatow a domicilio, ha scritto la storia del volley italiano in Europa, andando a vincere là dove nessuna squadra di casa nostra era mai riuscita prima.

Il palleggiatore Michele Baranowicz, ex Lube

Il palleggiatore Michele Baranowicz, ex Lube

PARLA KLEMEN CEBULJ – “Esordire in maglia Lube e vincere subito una partita così importante a Lodz – dice lo schiacciatore sloveno Klemen Cebulj – è stata una gran bella soddisfazione. Dopo l’infortunio ho ricominciato a giocare con grande voglia di dimostrare il mio valore e anche tanta emozione. Forse per questo ad inizio gara c’è stato qualche errore di troppo da parte mia, ma poi le cose si sono sistemate ed è arrivato uno splendido successo di cui sono davvero felice. Abbiamo conquistato tre punti contro una squadra molto forte come il Belchatow, in un ambiente caldo e difficile, questo è ciò che conta. Ora, però, pensiamo a Verona: una formazione che sta giocando molto bene, ricca di giovani e con ottime qualità individuali. Conosco inoltre molto bene il tecnico Andrea Giani, il mio allenatore con la Nazionale slovena, e sono sicuro che la Calzedonia scenderà in campo con il giusto atteggiamento. Una squadra pericolosa, da affrontare con grande concentrazione, forza e grinta, d’altra parte come qualsiasi altra partita di questa stagione”.

TANTISSIMI EX IN CAMPO – Ritroveremo con la maglia di Verona il regista Michele Baranowicz, in biancorosso nelle ultime due stagioni, per lui uno scudetto e una Supercoppa italiana con la maglia della Cucine Lube Banca Marche. Nella Calzedonia ci sono inoltre l’opposto Sasa Starovic (alla Lube dal 2011 al 2013, tricolore nel 2012), e 3 ex giocatori del settore giovanile: si tratta del libero Nicola Pesaresi (alla Lube dal 2004 al 2009), dell’opposto Giacomo Bellei (2006/2007), e del centrale Carmelo Gitto (dal 2003 al 2007). Altri ex dal lato Cucine Lube Banca Marche: gli schiacciatori Simone Parodi (oltre al martello Jiri Kovar, a Verona nel 2009/10 e ancora fermo ai box) in gialloblù nella stagione 2008/2009 e Pasquale Gabriele, in Veneto nel 2013/14.

A CACCIA DI RECORD – In Regular Season: Sasha Starovic – 20 punti ai 1500 (Calzedonia Verona). In Campionato: Simone Parodi – 11 punti ai 2500, Marko Podrascanin – 13 punti ai 2000 (Cucine Lube Banca Marche Civitanova); Giacomo Bellei – 1 partita giocata alle 200, Sasha Starovic – 1 battuta vincente alle 100 (Calzedonia Verona). In Campionato e Coppa Italia: Uros Kovacevic – 6 punti ai 500 (Calzedonia Verona).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X