In manette per spaccio internazionale,
tornano tutti liberi

PORTO RECANATI - Il Gip del tribunale di Macerata non ha convalidato i fermi, manca il presupposto del pericolo di fuga. In cella, mercoledì, erano finiti 5 pakistani nell'ambito di una più ampia indagine del Goa della guardia di finanza di Ancona
- caricamento letture
L'operazione dei militari del Goa all'Hotel House

L’operazione dei militari del Goa all’Hotel House

 

L'avvocato Domenico Biasco

L’avvocato Domenico Biasco

 

Tornano tutti liberi i cinque pakistani che erano stati arrestati mercoledì per spaccio internazionale di droga (leggi l’articolo). Questa mattina si è svolta l’udienza di convalida dei fermi al tribunale di Macerata: per il giudice, su istanza di uno dei difensori degli arrestati, non sussistono i presupposti per l’arresto perché non c’è il pericolo di fuga. L’indagine che coinvolge i 5 arrestati è nata nel 2013 da un monitoraggio dell’Hotel House di Porto Recanati dove mercoledì erano stati arrestati due dei pakistani. Una indagine, chiamata Happy meal, condotta dai militari del Goa della guardia di finanza di Ancona e coordinata dalla procura distrettuale dorica. Sessanta le persone indagate, 33 quelle finite in manette nel corso di 2 anni, un giro di affari accertato di 50 milioni di euro per droga che giungeva in Italia da Pakistan e Afghanistan. Mercoledì, tirate le somme dell’indagine, sono stati spiccati 14 provvedimenti di custodia in carcere. Cinque persone erano state arrestate nella nostra provincia. Per loro questa mattina si è svolta l’udienza di convalida al tribunale di Macerata. In aula era presente il pm Elisabetta Melotti della procura distrettuale di Ancona che ha chiesto la conferma degli arresti in carcere. Il difensore di tre degli arrestati, l’avvocato Domenico Biasco (gli altri sono difesi dal legale Jacopo Allegri) ha sollevato la questione della non legittimità dei fermi perché non sussiste, a suo dire, il presupposto che li ha originati: il pericolo di fuga. Da quando è nata l’indagine, infatti, nessuno degli arrestati si è mai mosso da dove abitava. Il gip Enrico Pannaggi ha deciso di non convalidare i fermi e di scarcerare tutti i 5 arrestati.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X