Bebè raffreddato smette di respirare
Salvato al telefono dal 118

PORTO RECANATI - E' successo ad un bimbo di 18 giorni, in via Amerigo Vespucci. La mamma ha chiamato disperata i soccorsi. La voce rassicurante di un operatore ha permesso alla donna di eseguire le manovre giuste per far riprendere la respirazione al piccolo
- caricamento letture
Un neonato (foto d'archivio)

Un neonato (foto d’archivio)

Smette di respirare per un raffreddore, bimbo di 18 giorni salvato al telefono dal 118. E’ successo a Porto Recanati nel primo pomeriggio, in via Amerigo Vespucci. Attorno alle 15 la mamma ha chiamato disperata il 118 perché il bebè non respirava più. Era molto raffreddato e questo impediva al piccolo di far entrare aria dai polmoni. La voce rassicurante di un operatore ha permesso alla donna di eseguire le manovre giuste per far riprendere la respirazione. Intanto sul posto i sanitari hanno mandato un’ambulanza della Croce Azzurra. Gli operatori hanno fatto il resto. Il bambino si è subito ripreso e non c’è stato bisogno di portarlo in ospedale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X