Teuco, i Guzzini cedono il controllo
a Certina Holding

MONTELUPONE - La famiglia rimane azionista di minoranza e continua ad investire nel rilancio dello storico marchio di design Made in Italy nel settore arredo bagno di alta gamma
- caricamento letture
Lo stabilimento Teuco di Montelupone

Lo stabilimento Teuco di Montelupone

Concluso l’accordo tra famiglia Guzzini e Certina Holding per la cessione della Teuco, azienda del gruppo fondata nel 1972 che si occupa del settore arredo bagno. La Fimag, finanziaria della Guzzini ha perfezionato la cessione dell’80% della partecipata a Certina Holding AG. I Guzzini continueranno a mantenere una partecipazione nel capitale di Teuco, confermando il proprio interesse per la società ed il futuro della stessa. Si perfeziona  così il percorso già annunciato dalla Guzzini ai lavoratori e ai sindacati che avevano espresso da subito le loro preoccupazioni (leggi l’articolo).

«La società – si legge in una nota della Fimag –  ha realizzato nel 2014 un fatturato di circa 40 milioni di euro. L’operazione ha l’obiettivo di perseguire il rilancio di Teuco sul mercato, garantendo la continuità e riportando l’azienda ad essere uno dei più importanti players del settore a livello internazionale. Certina Holding AG è una holding di partecipazione industriale d’investimento di diritto tedesco basata a Monaco di Baviera che opera dal 1996 in acquisizioni maggioritarie di società di medie dimensioni. Certina, da sempre specializzata in operazioni di ristrutturazione, implementerà il proprio piano industriale finalizzato al rilancio della storica azienda marchigiana».

Andrea Sasso, amministratore delegato di Fimag ha dichiarato: «Siamo soddisfatti della transazione conclusa e allo stesso tempo convinti che, seppur in un mercato ancora caratterizzato da difficoltà oggettive, la nuova compagine societaria metterà Teuco nelle condizioni di continuare a sviluppare prodotti che soddisfino consumatori sempre più esigenti e di far conoscere il design Made in Italy nel mondo».

Evidente anche la soddisfazione da parte di Certina che, attraverso il managing partner Giovanni Santamaria, dichiara: «L’acquisizione di Teuco rappresenta una sfida molto stimolante per la nostra società sia per l’importanza e la notorietà dell’azienda sia per l’ambito territoriale, il mercato italiano, dove oggi non è facile decidere di investire. Siamo certi che, nonostante le difficoltà e le incognite che caratterizzano le operazioni di ristrutturazione, la combinazione delle competenze interne dell’attuale organizzazione unite a quelle manageriali garantite dalla nostra società permetterà di cogliere le opportunità di rilancio che questo prestigioso marchio merita».

Fimag è stata assistita da Mediobanca in qualità di advisor finanziario e dallo studio Boscarato in qualità di advisor legale mentre Teuco è stata assistita da Marcap in qualità di advisor finanziario. Certina è stata assistita da Innext, studio Carnelutti ed Epyon rispettivamente in qualità di advisor finanziario, legale e contabile.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X