Enrico Ruggeri si gode Macerata
“Ha i giusti requisiti:
tranquillità e buon cibo”

L'INTERVISTA - Il cantante ha iniziato le prove al Lauro Rossi dove si esibirà sabato sera con l'anteprima del suo tour Pezzi di vita: "Dopo 35 anni di spettacolo e 31 dischi all'attivo è arrivato il momento di raccontare tante esperienze"
- caricamento letture
Enrico Ruggeri con il sindaco Romano Carancini al teatro Lauro Rossi

Enrico Ruggeri con il sindaco Romano Carancini al teatro Lauro Rossi

Il cantante sta provando

Il cantante sta provando a Macerata, dove si esibirà sabato

di Marco Ribechi

(foto Andrea Petinari)

Cantante, scrittore e presentatore televisivo, da sempre attivo nel sociale e nella beneficenza con la nazionale italiana cantanti, con cui vanta 107 reti su 261 partite disputate, Enrico Ruggeri ha deciso di preparare il suo nuovo tour proprio a Macerata, dove si esibirà sabato 18 aprile al teatro Lauro Rossi (leggi l’articolo). In anteprima Cronache Maceratesi ha intervistato l’artista, già scovato in centro dai propri fan:

Enrico Ruggeri, benvenuto a Macerata. Il suo nuovo tour si intitola “Pezzi di vita” quali sono le ragioni di questo nome e cosa dovrà aspettarsi il pubblico maceratese dalla sua esibizione?

Pezzi di vita è per prima cosa anche il titolo del nuovo disco in uscita proprio in questi giorni. Si tratta di un doppio album con 10 inediti e 14 brani dei primi anni ’80 rivisitati. Ho pensato che fosse un bel nome anche per il nuovo tour visto che racconto me stesso e la mia carriera tramite le canzoni di successo, anche datate, che però il pubblico ha ancora voglia di ascoltare. Dopo 35 anni di spettacolo e 31 dischi all’attivo è arrivato il momento per raccontare tante esperienze.

Lei ha scelto Macerata per preparare la tournée che porterà in giro per tutta Italia, come mai questa scelta e cosa l’ha colpita in città?

Di solito prima di iniziare una serie di concerti ci si prende sempre una settimana per collaudare lo spettacolo. Ho scelto Macerata perchè ha tutte le caratteristiche per offrire un po’ di tranquillità prima di un grande impegno. E’ una città bella, dove si può lasciare l’auto in garage e girare a piedi. La cucina è buonissima, il cibo è veramente rinomato. Per ora ho fatto in tempo a vedere solamente l’hotel, la piazza e il teatro, stiamo già facendo le prove. Però sono sicuro che ha i requisiti per passare bene questi giorni.

enrico ruggeri lauro rossi 2In un periodo così duro di crisi economica e di valori, crede che la musica possa offrire ancora una spinta di rinnovamento per uscire dalle difficoltà?

Dipende dal tipo di musica. Se si tratta di una musica fatta di contenuti sicuramente si. I musicisti non hanno mai tradito le persone, lo hanno fatto i politici e tante altre categorie che invece avrebbero dovuto dare il loro sostegno. I musicisti invece conoscono le problematiche, sono sempre in giro, parlano con le persone… poi raccontano tutto nelle loro produzioni e nei loro concerti che sono un’occasione per far star bene le persone e comunicare delle idee. La musica potrà sempre aiutare, a patto che non sia fatta di sciocchezze.

Lei ha ricoperto diversi ruoli: è conosciuto soprattutto come cantante ma è stato apprezzato anche in veste di scrittore, di conduttore con alcune trasmissioni di successo, e spesso anche come calciatore. Da cosa deriva tanta vivacità?

Mi piace fare cose diverse, mettermi in discussione e sperimentare per sentire la passione delle cose. Ho scritto vari libri, ho lavorato in tv. Ultimamente conduco anche una trasmissione su Radio 24. Credo che reinventarsi sia importante, è come una vacanza per riprendersi da un tour impegnativo. Non riposando però ma facendo cose nuove che possano interessarci.

Tra i suoi successi più grandi ricordiamo Peter Pan e Bianca Balena, due canzoni con contenuti profondi ma che rimandano anche a un’atmosfera magica e fantastica. Questa attitudine è ancora presente in lei?

La musica è anche questo, è la possibilità di raccontare e trasformare il mondo, mettendo in luce delle cose fantastiche oppure creando proprio una realtà che non c’è e non esiste. E’ il potere dell’immaginazione che non può mancare da un testo musicale.

 

 

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X