Rapina coi coltelli e in dialetto:
“Sbrighete, dacci i soldi”

MONTECOSARO - E' successo oggi pomeriggio in un piccolo supermercato. Quattro malviventi si sono fatti consegnare 2-300 euro e sono fuggiti
- caricamento letture

0004

0001Rapina a mano armata in un piccolo supermercato a conduzione familiare a Montecosaro scalo. Quattro uomini, tutti giovani, probabilmente italiani, col volto travisato dal bavero del giubbotto e con degli scaldacollo sul mento hanno fatto irruzione verso le 18,30 nel market di Giorgio Scarpetta, e con la minaccia delle armi si sono fatti consegnare i contanti che c’erano in cassa. Nel negozio in quel momento erano presenti il titolare, 57enne, e la madre Ardesina (di 78 anni). I malviventi hanno mostrato loro i coltelli e gli hanno detto di consegnare i soldi. “Mi hanno detto di fare presto – racconta l’anziana -, dicevano “sbrighete, sbrighete”, in dialetto. Stavano per portare via anche il cassetto del registratore di cassa quando abbiamo chiesto loro di lasciarcelo”. Momenti di grande tensione nel market anche perchè i banditi, presi 2-300 euro, insistevano nel chiedere se vi fossero altri soldi. Il tutto è durato un paio di minuti, poi i malviventi sono scappati a bordo di una utilitaria. Sul posto per le indagini i carabinieri della stazione di Montecosaro e a supporto diverse gazzelle della Compagnia di Civitanova.

(l. b.)

(Servizio aggiornato alle 22)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X