Solidarietà ai curdi nonostante l’Isis
Civitanovese parte per il confine siriano

AVVENTURA - David Bastioli parte alla volta di Kobane. Il trentenne, membro del centro sociale Jolly Rogers e dell'associazione La rosa dei venti lavorerà nei campi profughi
- caricamento letture
David Bastioli

David Bastioli

Solidarietà al popolo curdo, il civitanovese David Bastioli parte alla volta di Kobane. Il trentenne, membro del centro sociale Jolly Rogers e dell’associazione La rosa dei venti parte alla volta del confine siriano, nonostante la minaccia dell’Isis per la zona e non solo, per rispondere alla chiamata di Rojava Calling, un’associazione di cui Bastioli è referente per le Marche. Lo scopo è quello di portare aiuto e sostegno alle popolazioni curde che vivono l’offensiva dell’Isis. Bastioli partirà il 17 marzo, in occasione del Capodanno curdo, il Nawruz, e rimarrà là fino al 24 marzo. Insieme a lui un altro attivista di Fano. In questo periodo lavorerà nei campi profughi per dare sostegno alle popolazioni afflitte dal conflitto armato. «E’ una zona di guerra, ma abbiamo già fatto esperienza in altre zone ad alto rischio come in Libia – ha detto Bastioli – saremo lì in veste di osservatori internazionali per portare aiuto e sostegno al popolo curdo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X