“Morgoni la smetta
di analizzare il sangue
a chi sceglie Ceriscioli”

CIVITANOVA - Il comitato che sostiene l'ex sindaco di Pesaro come candidato governatore critica il senatore del Pd. L'assessore Rosati invita ad abbassare i toni: "Viviamo le primarie come una festa democratica"
- caricamento letture

luca ceriscioli cosmopolitan pd2Il comitato provinciale pro Luca Ceriscioli attacca Mario Morgoni (leggi l’articolo), l’assessore civitanovese Yuri Rosati, unico della giunta ad appoggiare l’altro candidato Pd Pietro Marcolini, chiede di abbassare i toni e di essere coerenti. Manca poco più di una settimana alle primarie del centrosinistra per scegliere il candidato regionale e i toni restano caldi fra gli schieramenti dei due candidati del Pd. I sostenitori dell’ex sindaco di Pesaro parlano di “situazione imbarazzante”: «Il senatore Mario Morgoni, non trova di meglio da fare nelle ultime settimane che attaccare chiunque decida liberamente di sostenere il candidato Ceriscioli, da senatore a biologo di laboratorio non passa giorno senza che analizzi il sangue di coloro che scelgono Ceriscioli. Francamente troviamo tutto ciò imbarazzante. Morgoni viva queste primarie come una grande festa per la democrazia, metta da parte il suo inutile nervosismo che non serve proprio a nessuno, sostenga Marcolini ma lasci che altri sostengano Ceriscioli senza per questo essere attaccati ogni giorno. Ma soprattutto crediamo che un senatore debba occuparsi d’altro, sia a livello nazionale che territoriale».

Yuri Rosati, neo assessore ai servizi sociali

Yuri Rosati, neo assessore ai servizi sociali

Parla invece di coerenza Yuri Rosati, assessore Pd, da sempre outsider rispetto alla linea civitanovese del partito. «Sono l’unico in giunta ad appoggiare Marcolini? Sono fiero e coerente, se la Juve vende Pogba non cambio fede sportiva. Non capisco poi cosa significhi non appoggiare Marcolini perchè assessore di Spacca. Anzi credo che sia stato uno dei pochi che abbia lavorato bene e la sanità lo dimostra. In Italia quella marchigiana è una delle poche con i conti in regola. Abbassiamo tutti i toni e viviamo questo momento di confronto come una festa democratica».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X