Rigori, espulsioni, autogol
Maceratese e Vis Pesaro fanno pari

SERIE D - Padroni di casa avanti con Ruffini, che sbaglia dal dischetto ma ribadisce in rete. Nella ripresa gli ospiti rimontano e si portano in vantaggio, ma un'autorete di Martini fissa il punteggio sul 2-2. Espulsi Favo ed Aquino
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

(in alto la galleria fotografica di Lucrezia Benfatto)

La Maceratese va in gol

La Maceratese va in gol con Ruffini

 

di Filippo Ciccarelli

Un pizzico di fortuna e la volontà di non mollare aiutano la Maceratese che riacciuffa in extremis il derby casalingo disputato al cospetto di una Vis Pesaro brutta nel primo tempo, trasformata nel secondo. Alla fine finisce 2-2 una partita che non mancherà di suscitare polemiche, soprattutto a causa di un arbitraggio non sempre all’altezza della situazione. E’ soprattutto la gestione dei cartellini a scatenare le polemiche in casa Maceratese. L’episodio chiave al quarto d’ora del primo tempo: Gabrielloni viene steso in area da Foiera, che era stato superato dall’attaccante biancorosso. Nessun ostacolo tra lui e la porta, sguarnita. Dopo il contatto il signor Fourneau della sezione di Roma 1 accorda il penalty, ma invece del cartellino rosso estrae il giallo. A nulla valgono le rimostranze dei giocatori di casa. Dal dischetto Ruffini si fa parare la conclusione (secondo rigore sbagliato consecutivamente dalla

Lo striscione esposto dai tifosi biancorossi

Lo striscione esposto dai tifosi biancorossi

Maceratese), ma piomba sulla ribattuta e insacca. Proprio in quel momento entrano in curva i tifosi biancorossi, che avevano annunciato uno sciopero del tifo per i primi 20 minuti.
Il clima non è dei migliori e si capisce dallo striscione esposto già un’ora prima dell’inizio del match, che recita “A casa chi non rispetta questa maglia”. Ma la Maceratese mostra un piglio diverso rispetto alle ultime, brutte prestazioni e chiude il primo tempo in vantaggio. A condizionare la gara dei biancorossi padroni di casa (oggi in maglia blu) sono i soliti cali di tensione in difesa. Nel reparto arretrato Arcolai è autore di una prestazione maiuscola, e anche Francesco Russo se la cava bene spingendo (soprattutto nei primi 45 minuti) molto sulla fascia sinistra. Ma Di Berardino (impiegato come terzino destro) e Aquino sono autori di prestazioni al di sotto della sufficienza. Un errore del primo propizia il pareggio della Vis Pesaro, con Bugaro che sfrutta il “buco” sulla fascia sinistra, serve Costantino che solo soletto insacca il pallone. La mancata copertura in area del secondo favorisce il

Borrelli in azione

Borrelli in azione

momentaneo vantaggio dei pesaresi con il gol di Dominici.
Sembra l’ennesima beffa per la Maceratese, passata in vantaggio e poi rimontata dalla Vis Pesaro: a complicare le cose anche il secondo cartellino giallo rimediato da Aquino, che guadagna anzitempo gli spogliatoi. Ma la squadra di Favo, pure lui espulso dal direttore di gara), non demorde. Tanto che, alla fine, da un traversone di Cavaliere nasce l’autorete di Martini, che nel tentativo di anticipo infila il pallone nella propria porta. E’ il 43esimo della ripresa, e la Maceratese, in inferiorità numerica, segna la rete che fissa il punteggio sul definitivo 2-2. All’ultimo respiro, durante il recupero, Cavaliere potrebbe anche realizzare il gol che darebbe la vittoria ai biancorossi, ma arriva con un attimo di ritardo sul cross di Santoni e l’urlo di gioia del pubblico presente all’Helvia Recina rimane strozzato in gola.

Il pubblico in tribuna

Il pubblico in tribuna

Alla fine la tribuna applaude i giocatori scesi in campo: la curva, invece, non aspetta la squadra e dopo un paio di cori intonati a Guido Di Fabio, allenatore esonerato nel corso della stagione e sostituito proprio da Favo, i tifosi lasciano il settore. Durante la partita è stato esposto anche lo striscione “Noi siamo la Curva Just, sosteniamo i nostri colori”. Dopo il triplice fischio qualche  spintone in campo e qualche parola di troppo. Gli ospiti protestano per una rete annullata a Costantino nel primo tempo, per fuorigioco, la Maceratese recrimina per il mancato rosso a Foiera e per alcune ammonizioni che mancano agli ospiti. Alla fine il verdetto del campo dice che il Giulianova, vittorioso contro il Matelica, rosicchia due punti alla Maceratese. Domenica prossima ad Agnone serviranno 3 punti per rimanere in una zona playoff che continua a scricchiolare.

***

IL TABELLINO

Maceratese 2
Vis Pesaro 2

MACERATESE: Ferrara 6, Di Berardino 5 (28’st Perfetti sv), F. Russo 6.5, Ruffini 6, Aquino 5, Arcolai 7, Romano 6.5 (26’st Cavaliere 6.5), Pietropaolo 6, Gabrielloni 6 (36’st Sparacello sv), Borrelli 6, Santoni 6. A disposizione: Rocchi, Donzelli, G. Russo, Cervigni, Belkaid, Lattanzi. All. Favo.

 

I tifosi della Vis Pesaro

I tifosi della Vis Pesaro

VIS PESARO: Foiera 6, G. Dominici 7, Martini 5.5, Omiccioli 6, Cusaro 6, Pangrazi 6 (1’st E. Dominici 6), Di Carlo 6 (37’st Cremona sv), A. Torelli 6.5, Costantino 7, Ridolfi 6.5 (1’st Bianchi 6), Bugaro 6.5. A disposizione: Francolini, Bartolucci, Torelli G., Rossoni, Rossi, Pieri. All. Magi.

Arbitro: Fourneau di Roma 1

Marcatori: Ruffini al 16’pt, Costantino al 10’st, G.Dominici al 22’st, Martini (aut.) al 43’st

Note: Spettatori 450 (30 ospiti). Calci d’angolo 3-4. Ammoniti A. Torelli, Foiera, Romano, Aquino. Espulsi Favo, Aquino

***

 

Il gol non convalidato alla Vis Pesaro nel primo tempo

Il gol non convalidato alla Vis Pesaro nel primo tempo

LA CRONACA LIVE

Finale teso tra le due squadre: qualche spinta  e parola di troppo dopo il triplice fischio

48′ – Finisce dopo 3 minuti e mezzo di recupero il derby tra Maceratese e Vis Pesaro. In 10 uomini e grazie all’autorete di Martini la squadra di casa riesce a recuperare il risultato. Partita ricca di emozioni, non mancheranno polemiche per l’arbitraggio

45′ – Assalto finale della Vis: Arcolai e Ferrara salvano la porta, poi contropiede rapidissimo della Maceratese, cross di Santoni sul secondo palo e a porta vuota Cavaliere manca la correzione di testa

43′ – Rete!!! Autogol su cross dalla sinistra di Cavaliere, la palla in area piccola viene toccata da Martini che la infila nella propria porta!

41′ – Calcio d’angolo per la Vis Pesaro

Tifosi_Maceratese (2)40′ – Intervento in scivolata di Aquino al limite dell’area: doppio giallo e cartellino rosso per il centrale della Maceratese

40′ – Il pubblico di casa comincia ad abbandonare l’Helvia Recina

37′ – Ultimo cambio nella Vis Pesaro. Fuori Di Carlo, dentro Cremona

36′ – Fuori Gabrielloni nella Maceratese, autore di una prova discreta: lo sostituisce Sparacello

34′ – Ruffini ci prova da fuori area, palla che esce non di molto

30′ – Cavaliere sbuca alle spalle di un difensore, anticipa con la conclusione Foiera in uscita ma non inquadra la porta. Maceratese vicinissima al pareggio

28′ – Sponda di testa in area di rigore da parte di Gabrielloni, Cavaliere arriva a rimorchio ma spara alto

Sciopero_Tifosi_Maceratese (3)26′ – Cambio nella Maceratese. Esce Romano, dentro Cavaliere. E’ Grilli a chiamare il giocatore, Favo non è più in panchina. Forse è stato allontanato durante l’intervallo

24′ – Ammonito Aquino per un fallo a centrocampo

23′ – Pasticcio in area di rigore, Aquino perde la marcatura e la Vis Pesaro ribalta il risultato

22′ – Rete!!! Conclusione sotto porta di Costantino, Ferrara respinge corto e Dominici non ha problemi a segnare a porta vuota!

21′ – Altro cross di Borrelli, troppo sul portiere. Blocca sicuro Foiera

20′ – Gran lavoro di Borrelli sulla sinistra: cross che però è preda della difesa ospite

18′ – Si scalda la panchina della Maceratese, sembra pronto un cambio. Intanto c’è un calcio di punizione da posizione interessante per la Vis Pesaro, doppia finta Bugaro-Costantino, Omiciolli calcia alto

Esultanza_Maceratese (2)12′ – La squadra di Favo prova subito a reagire: Gabrielloni conquista un fallo sul proprio out di destra

10′ – Rete!!! Clamoroso errore di Di Berardino che tocca il pallone in area di rigore servendo Bugaro: cross dal fondo che taglia fuori Ferrara in uscita e gol di Costantino!

7′ – Omiccioli trova un varco per il passaggio a Costantino in area di rigore, ma l’attaccante della Vis è preso in controtempo e la palla è preda di Ferrara

4′ – Calcio d’angolo per la Vis Pesaro: palla crossata in mezzo dove svetta Arcolai, poi di piede libera Russo

3′ – Conclusione violenta col sinistro di Santoni, palla alta non di molto sopra la traversa

1′ – Rasoterra velenoso di Bugaro, Ferrara si distende e controlla la palla che esce in fallo di fondo

1′ – Il secondo tempo inizia con il primo pallone calciato dalla Vis Pesaro. Doppio cambio negli ospiti: fuori Pangrazi dentro E. Dominici, via anche Ridolfi rilevato da Bianchi

Tifosi_Maceratese (5)46′ – Fine del primo tempo. Maceratese in vantaggio grazie al gol di Ruffini

45′ – Ci sarà 1′ di recupero

44′ – Punizione da 20 metri per la Vis Pesaro: la palla vine ribattuta dalla barriera, poi l’azione degli ospiti si perde in fallo di fondo

43′ – Costantino segna, ma la bandierina dell’assistente era già alta: fuorigioco. L’arbitro allora accorda una punizione perché, evidentemente, aveva concesso la regola del vantaggio. Azione propiziata da una gran discesa di Ridolfi per vie centrali

40′ – Ridolfi ci prova dalla lunga distanza, Ferrara blocca in presa alta

40′ – Pangrazi manca il pallone e Gabrielloni è lesto a servire Santoni: possibilità di contropiede, ma Santoni viene anticipato

37′ – Brivido per la Maceratese: Ferrara inciampa al momento dell’uscita, Aquino di testa allontana e poi Ferrara si rialza, bloccando il pallone. C’era Costantino appostato in area di rigore

35′ – Bella uscita di Foiera che di pugno anticipa Gabrielloni, pronto a colpire di testa un pallone crossato dall’out di sinistra. Poi il gioco viene fermato dal direttore di gara perché ci sono due giocatori ospiti a terra

Tifosi_Maceratese (8)33′ – Ammonito Romano che non aveva capito il punto di battuta per un fallo di Costantino su Arcolai. Probabilmente il direttore di gara ha ritenuto che il giocatore di casa volesse furbescamente guadagnare qualche metro

32′ – Sgambetto di Bugaro a Gabrielloni: fallo di reazione che costa un richiamo al numero 11 vissino

30′ – Di Berardino perde palla a centrocampo, Costantino riparte sulla fascia, viene fermato da Romano che poi subisce un colpo fortuito. Punizione per la Maceratese

27′ – Altra grandissima occasione per la Maceratese, cross dalla sinistra di Russo ma Romano scivola al momento di controllare in area di rigore

23′ – “Noi siamo la curva Just, sosteniamo i nostri colori” recita lo striscione esposto ora nella curva della Maceratese

18′ – I tifosi di casa stanno prendendo posto nella curva

17′ – Ha dell’incredibile, comunque, la mancata espulsione di Foiera: Gabrielloni era ultimo uomo e puntava dritto verso la porta

Tifosi_Maceratese (9)16′ – Rete!!! Ruffini calcia debolmente e Foiera respinge, ma lo stesso centrocampista sulla ribattuta insacca!

15′ – Foiera stende Gabrielloni in area di rigore: l’arbitro accorda il penalty ma non espelle l’estremo difensore della Vis. Per lui solo un giallo

14′ – Intervento duro di Alberto Torelli su Russo: cartellino giallo per il giocatore della Vis

11′ – Angolo per la Maceratese, anche questo battuto rasoterra e all’indietro: la Vis potrebbe ripartire in contropiede, ma un passaggio sbagliato fa finire la sfera tra le braccia di Ferrara

10′ – Corner corto battuto dagli ospiti, lo schema non riesce e la Maceratese riconquista il possesso

9′ – Contropiede della Vis Pesaro portato avanti da Costantino: provvidenziale chiusura di Arcolai in corner, il primo per i pesaresi

7′ – Angolo per la Maceratese conquistato da Romano: palla sul primo palo, Arcolai sfiora di piede ma la Vis Pesaro recupera e spazza in fallo laterale

Tifosi_Maceratese (1)6′ – Rimessa in zona d’attacco per la Vis Pesaro: Martini crossa basso, Arcolai mette fuori ma rinvia corto. L’azione prosegue, ma il possesso non viene sfruttato e alla fine Costantino viene fermato in offside

2′ – Bella discesa di Russo sulla sinistra, con un dribbling salta due avversari e confeziona un assist perfetto che Santoni che in area di rigore controlla ma conclude di poco alto sopra la traversa. Grande occasione per la Maceratese

1′ – Conclusione velleitaria di Di Carlo da fuori area, palla che non inquadra lo specchio della porta

1′ – Partiti! Primo possesso della Maceratese

PREPARTITA: Squadre in campo, tra pochissimo il fischio d’inizio del derby tra Maceratese e Vis Pesaro. Una trentina i tifosi ospiti in gradinata, poca gente in tribuna e curva vuota – come annunciato. Padroni di casa in campo in maglia blu con banda orizzontale biancorossa, pantaloncini e calzettoni blu. Vis Pesaroin tenuta biancorossa a strisce verticali, pantaloncini e calzettoni bianchi.

PREPARTITA: Tra squalificati ed infortunati, sono diversi i giocatori che non sono a disposizione di mister Favo: Ambrosini, Conti e Mania non saranno della partita. Assente anche Mattia Benfatto.

PREPARTITA: “A casa chi non rispetta questa maglia”. Questo lo striscione appeso in curva dai tifosi della Maceratese che hanno annunciato come forma di contestazione l’ingresso ritardato di 20′ all’interno dello stadio in occasione del derby della Vis Pesaro. Tra poco il fischio d’inizio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X