Civitanovese scatenata
Tre schiaffi alla Jesina

SERIE D - Convincente successo dei rossoblu di Jaconi nel derby. Pazzi, Bolzan e Coccia firmano le reti che valgono i primi tre punti stagionali
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Lo striscione dei tifosi della Civitanovese riferito a Claudio Curletta, il 28enne tecnico dell'Enel rimasto vittima di un grave incidente sul lavoro

Lo striscione dei tifosi della Civitanovese dedicato a Claudio Curletta, il 28enne tecnico dell’Enel rimasto vittima di un grave incidente sul lavoro

Civi-Jesina 1di Laura Barbato

(foto di Ciro Lazzarini)

Senza il comandante Jaconi in panchina, perché squalificato, la Civitanovese suona una perfetta sinfonia: un 3-0 alla Jesina che porta la firma di Pazzi, Bolzan e Coccia. Primo tempo vivace con buone occasioni da una parte e dall’altra; nella prima mezz’ora meglio la Civitanovese che con Pazzi, Bolzan e Kivkov si rende più di una volta pericolosa. Negli ultimi quindici minuti sale in cattedra la Jesina che prima con Pierandrei, solo davanti a Cattafesta, e poi con Rossi non riesce a sfruttare le ghiotte occasioni da rete. La Civitanovese che esce dagli spogliatoi, al termine della prima frazione di gioco, trova la quadratura del cerchio e con un Pazzi sugli scudi, in poco meno di venti minuti, riesce ad avere la meglio sui biancorossi. La punizione di Pazzi al 20’ è un tiro preciso e potente imprendibile per l’estremo difensore jesino. Tre minuti dopo Bolzan prova un colpo di testa che esce di poco fuori. L’attaccante rossoblù prende le misure e dopo dieci minuti realizza la rete del doppio vantaggio. Ottima azione corale, con Coccia che recupera palla a centrocampo e lancia in velocità Bolzan, il quale allarga per Pazzi che dopo essere entrato in area, chiude il triangolo con il compagno di reparto: il suo rasoterra è preciso sul secondo palo, nulla da fare per Tavoni. La gara non è ancora finita, c’è ancora il tempo per un ultimo acuto rossoblù che porta la firma di Coccia: perfetto il triangolo con Bolzan e tiro preciso sotto l’incrocio dei pali.

Il presidente Attilio Di Stefano al Polisportivo

Il presidente Attilio Di Stefano al Polisportivo

Esordio in campionato vincente e convincente per la Civitanovese di Jaconi che dopo aver passato il turno di Coppa Italia domenica scorsa, può festeggiare anche i primi tre punti in campionato. Una bella Civitanovese che dopo un primo tempo in cui aveva sofferto un paio di iniziative ospiti è riuscita subito a trovare le contromisure con un’ottima prestazione corale, il primo messaggio al campionato è stato lanciato in vista della doppia sfida con la Maceratese.

il tabellino:
Civitanovese: Cattafesta 6; Boateng 6.5; Schiavone 6; Coccia 6.5; Comotto 6; Morbiducci 6; Zivkov 6.5 ( 36’st. Botticini s.v.); Rovrena 6.5; Pazzi 7 ( 39’st. D’Ancona s.v.); Bolzan 7; Forgione 6 ( 8’st. Tarantino 6). All. Jaconi (squalificato). A disposizione: Chiodini; Botticini; Caporaletti; D’Ancona; Diamanti; Emiliozzi; Squarcia; Tarantino; Trillini.

Jesina: Tavoni 6; Campana 6; Cardinali M. 5.5 ( 38’st. Strappini S. s.v.); Strappini M. 6; Tafani 5.5; Tombari 5.5; Rossini 6 ( 21’st. Giansante s.v.); Cardinali N. 6; Rossi 6; Carnevali 6; Pierandrei 6.5 (44’st. Sassaroli). All. Bacci. A disposizione: Giovagnoli; Sebastianelli; Tullio; Gasparini; Ambrosi; Bastianelli; Giansante; Strappini S.; Sassaroli.

Arbitro: Fabrizio Moretti di Foligno.

Reti: 20’st. Pazzi; 34’st. Bolzan; 37’st. Coccia.

Note: spettatori: 800 circa. Ammoniti: 23’pt. Rossi; 35’pt. Carnevali; 15’st. Comotto; 35’st. Tombari; 45’st. Strappini S. recupero: 0’+4’.

Civi-Jesina 3

La Civitanovese festeggia il successo sulla Jesina

Civi-Jesina 5



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X