La Maceratese non vuole perdere
Pari in rimonta ad Agnone

SERIE D - Match pirotecnico in Molise: i biancorossi recuperano dal 2-0 maturato nel primo tempo. Alla fine finisce 3-3 con eurogol di Melchiorri che aggancia Miani in vetta alla classifica dei marcatori. Domenica a San Cesareo la prima sfida dei play off
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Federico Melchiorri

Federico Melchiorri

di Filippo Ciccarelli

Sotto di due gol dopo i primi 45 minuti, la Maceratese assolutamente inedita di Di Fabio (con un centrocampo e una difesa profondamente cambiati rispetto alla formazione tipo) riesce nell’impresa di rimontare nella tana dell’Olympia Agnonese, e a regalare ai propri tifosi un’ultima partita davvero pirotecnica. Alla doppietta di Leonetti, che sembrava aver condannato i biancorossi ad una sconfitta, hanno risposto Piergallini prima e Negro poi. E quando il gol di Keità sembra aver tagliato le gambe alla Maceratese (che aveva sfiorato il 2-3 con la traversa di Castracani un minuto prima), ci pensano Orta (traversa) e Melchiorri (gol in acrobazia spettacolare) a rimettere le cose in chiaro. E c’è gloria anche per il giovanissimo Ortenzi, subentrato a Carfagna al novantesimo: con un riflesso felino riesce a deviare di piede un pallone altrimenti destinato in rete.
Incredibile, pazza, pirotecnica la partita di Agnone: la Maceratese non aveva altro da chiedere al campionato, se non sperare in una improbabile sconfitta del Termoli sul campo del retrocesso San Nicolò. E ciò è testimoniato anche dalla formazione messa in campo da mister Di Fabio, che fa riposare molti interpreti che saranno titolarissimi nei playoff. Sivilla, che insieme a Miani poteva contendere a Melchiorri lo scettro di capocannoniere del girone, rimane a godersi lo spettacolo dalla panchina: i suoi compagni, che hanno sfiorato i playoff, hanno onorato il campionato, così come la Maceratese, che nonostante le difficoltà e la formazione rimaneggiata ha strappato un pareggio frutto della forza del gruppo. Melchiorri, dal canto suo, chiude in vetta alla classifica con 22 gol segnati, gli stessi di Miani, ma a differenza della punta del Termoli l’attaccante biancorosso non ha rigori all’attivo che abbiano alzato il suo bottino. Domenica la semifinale dei play off in casa del San Cesareo, visto che la formazione romana si è fatta superare in classifica dal Termoli proprio all’ultima giornata.

***

Il tabellino:

O. Agnonese 3
Maceratese 3

MACERATESE: Carfagna (45’st Ortenzi), Porfiri, Montanari, Benfatto, Segarelli, Castracani, Piergallini (17’st Orta), Marcatili, Melchiorri, Negro, Romanski.
A disposizione: Ortenzi, Russo, Capparuccia, Carboni, Campana, Donzelli, Orta.

OLYMPIA AGNONESE: Biasella, Pifano, Litterio, Partipilo, Di Baia, Pellegrino, Di Lollo (13’st Cadaleta), Ricamato, Leonetti, Keita, Mancini (22’st Orlando).
A disposizione: Espodito, Patriarca, Di Berardino, Cadaleta, Sivilla, Carpentino, Orlando. All. Urbano.

Arbitro: Camplone di Pescara

Marcatore: Leonetti al 22’pt, 44’pt, Piergallini al 16’st, Negro al 26’st, Keita al 32’st, Melchiorri al 36’st

***

La cronaca live:

48′ – Finisce con brivido finale il match di Agnone: Ortenzi di piede evita un pallone altrimenti destinato in rete, calciato da Ricamato su assist di Keita.

45′ – Ci saranno 3′ di recupero. Cambio nella Maceratese: dentro Ortenzi al posto di Carfagna.

40′ – Fallo in attacco fischiato alla Maceratese, non vale il gol di Romanski: finale di stagione pirotecnico ad Agnone.

36′ – Rete!!! Favoloso gol di Federico Melchiorri che con un’acrobazia da fuoriclasse riporta il punteggio in parità!

35′ – Incredibile! Altra traversa della Maceratese, questa volta è Orta a colpire il legno alto, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

33′ – Davvero pazzo il match di Agnone, ora i padroni di casa sono tornati avanti, nel momento migliore della formazione di mister Di Fabio.

32′ – Rete!!! Incredibile partita ad Agnone, dopo che la Maceratese ha sfiorato il terzo gol è Keita a segnare, per i molisani. Buco della difesa biancorossa, erroraccio di Montanari e terzo gol per i padroni di casa!

30′ – Traversa della Maceratese! Castracani sfiora il gol del clamoroso vantaggio, poi sul prosieguo dell’azione Melchiorri sbaglia la conclusione.

26′ – Adesso il pubblico proveniente da Macerata chiede la vittoria ai propri giocatori, che ci hanno creduto nonostante un primo tempo opaco e sono riusciti a raddrizzare la partita. La palla calciata da Negro è stata deviata da un uomo in barriera.

26′ – Rete!!! Proprio Giuseppe Negro su punizione riporta il match in parità! 

25′ – Fallo su Orta, punizione in favore dei biancorossi. Negro sistema il pallone.

23′ – Azione di contropiede della Maceratese, che in precedenza ha rischiato di prendere il terzo gol: Melchiorri viene però fermato dalla retroguardia dei molisani. Ritmo alto in questo finale di gara.

22′ – Fuori Mancini, uno dei migliori, rilevato da Orlando.

17′ – E dopo il gol Piergallini viene richiamato in panchina: al suo posto entra Mario Orta.

16′ – Rete!!! Piergallini, servito da Melchiorri, mette il pallone alle spalle di Biasella. La Maceratese accorcia le distanze!

15′ – La Maceratese prova a mostrare qualche reazione: adesso gli attaccanti biancorossi si rendono più pericolosi.

12′ – Negro vicino al gol, palla troppo alta però. Nei padroni di casa esce Di Lollo, al suo posto entra Cadaleta.

11′ – Tiro di Montanari servito da Piergallini, ribattuto da Biasella.

8′ – Possesso palla della Maceratese, senza sbocchi però: l’Agnonese cerca di ripartire in contropiede, ma Benfatto anticipa Mancini. Corner per i padroni di casa.

5′ – Partipilo ribatte un tiro di Melchiorri, che riprende palla: cross nuovamente intercettato dalla difesa dei padroni di casa. La sfera perviene alla fine a Segarelli, ma la Maceratese non concretizza.

3′ – Agnonese ancora non sazia: Leonetti cerca il gol della tripletta, senza la giusta precisione.

1′ – Comincia il secondo tempo! Si riparte sul 2-0 maturato nei primi 45 minuti. Non ci sono cambi nelle due formazioni.

INTERVALLO: Dopo un paio di minuti di recupero finisce la prima frazione di gioco. Meritato vantaggio per i padroni di casa, Maceratese ad Agnone con la testa già ai playoff.

46′ – Maceratese sotto ad Agnone: la squadra, profondamente cambiata in difesa e a centrocampo, non ha avuto occasioni, eccezion fatta per una conclusione pericolosa a fil di palo di Melchiorri quando il risultato era ancora sullo 0-0.

45′ – Rete!!! Leonetti raddoppia, superando con un pallonetto Carfagna in uscita. Doppio vantaggio dell’Olympia Agnonese sulla Maceratese!

42′ – Conclusione di Marcatili, deviata a lato.

37′ – Leonetti prende il tempo a Porfiri e guadagna un calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner ci arriva Carfagna.

33′ – Ritmo più basso, ma l’Agnonese è in controllo. Biancorossi più spaesati, anche in virtù dei tanti cambi operati da Di Fabio in previsione del prosieguo di stagione.

31′ – Maceratese in possesso, incomprensione tra Melchiorri e Negro e l’azione sfuma. 

26′ – Leonetti vicinissimo al raddoppio su cross del solito Mancini, Carfagna salva la porta. Momento molto difficile per la Maceratese.

24′ – La Maceratese non riesce ancora a reagire al gol di Leonetti.

22′ – Rete!!! L’Olympia Agnonese passa in vantaggio. Keita ispira l’azione, finalizzata dopo un periodo in cui i molisani stavano facendo una grande pressione!

18′ – Mancini sugli scudi: azione personale, assist per un compagno e Carfagna rimedia salvando in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Pellegrino colpisce alto, rinvio per la Maceratese.

17′ – Mancini salta secco Porfiri, in difficoltà il terzino della Maceratese: ancora in pressione la squadra di casa. Maceratese più pericolosa in contropiede.

15′ – Angolo per l’Agnonese, respinge di pugno Carfagna.

14′ – Melchiorri cerca Negro in avanti: fuorigioco. In precedenza l’Agnonese si è fatta avanti in un paio di occasioni, con Pifano e Mancini. 

9′ – Maceratese vicinissima al gol: guizzo di Melchiorri, conclusione di pochissimo a lato. Non ci sarebbe arrivato Biasella, fuori causa dopo il tentativo di uscita anticipato proprio dall’attaccante biancorosso.

7′ – Calcio di punizione per l’Agnonese, per fallo commesso da Porfiri che oggi sostituisce Donzelli (in panchina). Inedita anche la coppia di centrali difensivi, che sono Benfatto e Castracani.

5′ – Iniziativa di Di Lollo, rimedia Marcatili, oggi in campo al posto di Luisi.

3′ – Melchiorri in campo, al contrario di Sivilla: i due sono candidati al titolo di capocannoniere del girone F di serie D.

1′ – Partiti! E’ cominciata l’ultima partita della stagione regolare per la Maceratese.

PREPARTITA: Adesso c’è il sole su Agnone, ma in mattinata è piovuto abbondantemente sulla città molisana e sul terreno di gioco, in sintetico. La Maceratese si presenta con una formazione rivoluzionata, in campo dal primo minuto Carfagna, Castracani, Segarelli, Piergallini: c’è anche Melchiorri. Tra i padroni di casa, invece, il bomber Sivilla si accomoda in panchina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X