Il centrodestra: “Sbagliato assumere un avvocato del Comune”

CIVITANOVA - L'opposizione commenta i numeri resi noti sabato dal vicesindaco Silenzi e dal sindaco Corvatta sulle spese relative ai processi con un ammontare di richieste di rimborso pari a 40milioni di euro per 270 contenziosi aperti
- caricamento letture

 

palazzo sforza“Con la questione spese legali finalmente si è capito dove vuole andare a parare l’assessore Silenzi: giustificare l’assunzione di un avvocato a Palazzo Forza”. La federazione del centrodestra commenta i numeri resi noti sabato dal vicesindaco Silenzi e dal sindaco Corvatta sulle spese relative ai processi con un ammontare di richieste di rimborso pari a 40milioni di euro per 270 contenziosi aperti (leggi l’articolo). “L’assunzione di un avvocato è assolutamente non condivisibile – scrive la minoranza – innanzitutto perché il Comune si è già dotato di un segretario molto più costoso, proprio per le sue grandi capacità, che ci avrebbero fatto risparmiare a detta del Sindaco in ambito legale e poi perché spendere 50.000 euro l’anno per un avvocato, che non garantisce comunque la copertura di tutte le diverse tipologie di contenzioso, con le quali la pubblica amministrazione deve confrontarsi, ove occorre, volta per volta, individuare il professionista con preparazione specifica. Sarebbe stato meglio spendere quelle risorse per convenzionarsi a tariffe agevolate, con uno studio che possa mettere a disposizione più avvocati specializzati nelle diverse materie. Silenzi parla di 40 milioni di euro di cause pendenti, ma si e’ dimenticando di dire, che oltre 20 sono legati alla bocciatura della variante Ceccotti per mano della sinistra, senza considerare poi, che l’ente pubblico è assicurato contro questi rischi, quindi fuori luogo il suo allarmismo. Si vanta di aver chiuso di recente con transazione, due cause per danni ambientali; noi ci domandiamo invece se sia stato un bene o un male per l’ente, visto che a fronte di una sentenza che imponeva il pagamento di due milioni di euro per i danni da inquinamento della falda, il Comune si sia accontentato di riceverne solo 120.000, non vorremmo che ci fosse altro da sapere che ancora non conosciamo; allo stesso tempo poi, non c’è alcuna garanzia che tali somme vengano utilizzate per Civitanova, visto che è stata la Provincia promotrice della causa. Infine sempre il Vice sindaco informa di aver risolto il pagamento delle parcelle arretrate degli avvocati; ha fatto bene, segno che i soldi ci sono, ma avremmo gradito che avesse avuto la stessa sensibilità e celerità pure per le tante piccole aziende, che hanno svolto lavori per l’ente e non riescono ad essere pagate, rischiando la chiusura”.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X