Briganti manda il San Ginesio in paradiso
Per il Colbuccaro addio promozione diretta

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN TERZA - Decisiva l'incertezza di Mastrocola a tempo scaduto. La formazione di Calvigioni è a un passo dalla Seconda categoria
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
San Ginesio

La formazione del San Ginesio al completo

di Luigi Labombarda

Il San Ginesio mette un piede in Seconda categoria grazie all’incredibile epilogo della supersfida all’”Acciarresi” di Colbuccaro: il merito è di Gregorio “Magno” Briganti che al 94’ sigla la rete della vittoria contro i rivali diretti di mister Giacovelli e porta la squadra ginesina a +5 su Colbuccaro e CSKA, quando mancano ormai solo due gare alla fine. Il Colbuccaro ha giocato una gara encomiabile e si è resa più volte pericolosa dalle parti di Verdini, nonostante le assenze soprattutto in attacco (fuori causa Munteanu e Sbarbati), mentre il San Ginesio è stato poco pungente, forse consapevole di avere a disposizione due risultati su tre. Quando poi all’ultimo minuto di recupero si è creata la grande occasione, favorita da un errore di Mastrocola, il San Ginesio non ha fallito e ora può programmare la festa-promozione.

LA CRONACA – Il San Ginesio si rende pericoloso all’8’ con una punizione dal limite di Mercuri, con sfera rimpallata che giunge a Calvigioni ma la spedisce fuori, poi al 12’ Briganti pesca Ciarlantini a due passi da Mastrocola ma il suo tiro viene salvato sulla riga di porta da Salvatori. Il Colbuccaro si vede al 17’ con un destro di poco a lato di Iljasi, poi al 30’ numero di Luciani in area che si libera per il tiro e impegna severamente Verdini, il quale si rifugia in corner. Al 40’ Staffolani serve in profondità Luciani, il suo cross trova libero Bistosini in ottima posizione ma il tiro al volo dell’attaccante non trova lo specchio della porta. Ad inizio ripresa Mastrocola para sicuro su un colpo di testa di Bompadre, al 49’ dopo tiro dalla bandierina, e due minuti dopo su un destro da fuori di Briganti. Al 62’ è ancora Luciani a creare i maggiori pericoli per la retroguardia ospite: dalla sinistra, quasi sulla linea dell’out, mette in mezzo un pallone insidioso rasoterra che attraversa tutta l’area, a pochi centimetri dalla porta, senza trovare deviazioni. Briganti risponde al 65’ con un’azione personale, incuneandosi in area tra un nugolo di avversari e calciando in porta, trovando però la risposta di Mastrocola che para a terra. L’ultima parte di gara vede il Colbuccaro riversarsi in avanti, mancando all’87 una clamorosa occasione con Luciani e Salvatori che non riescono ad indirizzare in rete la palla calciata su punizione da Carletta. Quando ormai ci si stava avviando verso il pareggio a reti bianche, accade l’imprevisto: Mastrocola, fino a quel momento impeccabile, esce dall’area per spazzare via il pallone (che era stato rilanciato dalla difesa avversaria) ma cincischia troppo con la palla tra i piedi e così Briganti piomba su di lui, gli ruba la sfera e s’invola verso la rete sguarnita, depositando l’1-0 che fa esplodere di gioia tutta la squadra e i numerosi tifosi ospiti. All’appuntamento con il destino il San Ginesio è arrivato all’ultimo secondo dell’ultimo minuto di una gara certamente non da ricordare per il gioco, ma per un risultato che ne scriverà la storia di questo campionato.

IL MIGLIORE: Federico Verdini (San Ginesio). Mantiene inviolata la porta e guida la squadra richiamando continuamente i più giovani, dall’alto della sua esperienza.

IL TABELLINO:

COLBUCCARO: Mastrocola 6, Giampaoli 5,5, Staffolani Mic. 6, Francucci 6 (dal 56’ Cingolani 6), Salvatori 6, Staffolani Mat. 6, Iljasi 6, Ciarpella 6,5 (dall’84’ Gianfelici sv), Bistosini 5,5, Luciani 7, Carletta 5,5. A disp. Grappone, Pieroni, Valenti, Acciarresi, Monteverde. All. Giacovelli.

SAN GINESIO: Verdini 7, Ciarlantini 6 (dal 76’ Briganti R. sv), Bompadre R. 6,5, Calvigioni G. 6, Ceresani 6 (dal 72’ Francia S. sv), Calvigioni M. 6, Carradori 6, Mercuri 5,5, Fabbioli 5,5, Briganti G. 6,5, Lucarelli 5,5. A disp. Lattanti, Francia D., Bompadre D., Bartolini, Carucci. All. Calvigioni Giordano.

ARBITRO: Stampatori di Macerata.

RETI: 94’ Briganti G.

NOTE: angoli 4-2. Ammoniti Giampaoli (Colbuccaro), Calvigioni G. e Lucarelli (San Ginesio). Recuperi 1’ p.t. – 4’ s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X