Basket, la Naturino risponde presente e batte Rimini

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

È una Naturino double face quella che doma solo nei secondi finali i Rimini Crabs. Scintillante quella del primo tempo, capace di segnare addirittura 60 punti trascinata da un Boffini mostruoso (25 punti in 20’ minuti per il fromboliere lombardo), incerta e confusionaria quella dei secondi 20’, che stava per mandare all’aria una partita condotta per tutti i 40’. L’avvio di gara è su ritmi vertiginosi, con le due squadre che sembrano però sfidarsi più sulla corsa che sul basket giocato. Un Boffini ispiratissimo (19 punti con 5 “bombe” nel primo quarto) sblocca il match dopo oltre 2’ con un canestro dall’arco e da quel momento Civitanova non si ferma più. La Naturino è torrida e inizia a martellare dall’arco, i romagnoli sono tramortiti e così gli aquilotti volano a +19 (31-12). Rimini, nonostante il predominio a rimbalzo, non riesce a fare granché per limitare l’attacco virtussino. Solo nel secondo quarto i Crabs cominciano a colpire con più costanza sfruttando il pick and roll e un Tassinari finalmente in palla (8 punti nel quarto) ma Civitanova è in serata di grazia e con un’altra fiammata di Boffini sul finire del quarto decolla a +27 (58-31 al 19’). In avvio di terzo quarto, i granchi profondono il massimo sforzo per cercare di recuperare una partita che pare ormai segnata. Bosio e Squeo costruiscono un parziale di 0-13 in apertura di periodo, i padroni di casa traballano tra falli in attacco e palle perse e così c’è di nuovo partita al PalaRisorgimento (60-48 al 24’). Tessitore sblocca la Naturino dalla lunetta ma le percentuali del primo tempo sono un lontano ricordo. I padroni di casa segnano la miseria di 8 punti in 10’ e i Crabs tornano a fare paura, avvicinandosi anche a -11 (66-55 al 29’). Le parti ora sembrano invertite, con i Crabs infuocati in attacco e la Naturino completamente in confusione. Silvestrini chiude con un comodo appoggio al vetro il nuovo parziale di 2-9 che riporta i romagnoli a -6 (70-64 al 34’) e costringe coach Rossi al timeout per strigliare i suoi. Ma non basta. Due comodi appoggi di Bosio spingono Rimini fino al -2 (70-68) con 5’ da giocare. Nel momento più buio, però, Civitanova trova la carta vincente in Principi. Il lungo portopotentino costruisce da solo un break di 8-0 e la Naturino riprende quota (78-68 a 3’ dalla sirena). I Crabs si giocano la carta della difesa a zona 2-3 allungata a tutto campo, con un canestro e fallo di Hassan a 22” dalla sirena tornano a -3 (83-80) ma è troppo tardi. A esultare a centrocampo è Civitanova.

NATURINO CIVITANOVA – RIMINI CRABS 86-82
NATURINO: Caldarelli 9, Squadroni ne, Tessitore 11, Gotti 4, Fabi 8, Boffini 26, Ferraro, Saponi 6, Donati 7, Principi 15. All.: Rossi.
CRABS: Silvestrini 16, Bosio 15, Tassinari 10, Gamalieri, Piastrellini, Hassan 17, Brighi 4, Marengo 4, Squeo 16, Gabellieri. All.: Ambrassa.
ARBITRI: Pazzaglia Jacopo di Pesaro e Dionisi Alessio di Fabriano.
NOTE: Parziali: 31-12; 29-23; 8-20; 18-27.
Spettatori: 300 circa, con rappresentanza ospite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X