Ivan Rota lancia Rivoluzione Civile
Ingroia a Macerata sabato 16

ELEZIONI - Il candidato alla Camera ha presentato le liste. Tanti esponenti di Idv, Rifondazione, Comunisti Italiani e Verdi.
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Ingroia (2)

Ivan Rota, Augusto Rocchi e Massimo Rossi

di  Maurizio Verdenelli

Romano Carancini, impossibilitato ad intervenire ‘per motivi familiari’, ha mandato i saluti, Romano Mari neppure quelli. Degli altri invitati (“la giunta capeggiata dal sindaco, il presidente del consiglio comunale e relativi consiglieri” era specificato nel depliant illustrativo) al ‘Claudiani’ dove ieri sera sono state presentate le liste di “Rivoluzione civile”,  tra le figure istituzionali c’erano gli assessori Luciano Pantanetti ed Ubaldo Urbani, l’ex assessore Michele Lattanzi ed ancora i consiglieri comunali Stefano Blanchi, Giuliano Meschini –che ha introdotto i lavori- e il consigliere provinciale Vania Longhi. In attesa di Antonio Ingroia, che sarà a Macerata il 16 (ancora non deciso dove) insieme con Franco La Torre, tutto è ruotato attorno all’on. Ivan Rota, terzo della lista per la Camera, recentissimo coordinatore organizzativo dell’IDV nelle Marche, nominato da Di Pietro. Rota si è lasciato sfuggire in un paio d’occasioni il fatidico “che c’azzecca”, senza citare testualmente la famosissima ‘fonte’, limitandosi a sostituirne il nome (Antonio Di Pietro) con il classico “come dice Qualcuno”.

Ingroia (6)

L’intervento del consigliere Giuliano Meschini. In prima fila, i consiglieri Lattanzi e Blanchi e gli assessori Urbani e Pantanetti

Il deputato dell’Italia dei Valori, bergamasco, è partito proprio ieri per il suo giro nelle Marche che a bordo di un camper lo terrà impegnato per diciotto giorni per città e paesini della ‘regione al plurale’. Prima di arrivare in serata a Macerata, Rota è stato nelle varie piazze di Marche nord; a Pesaro, Tavullia, Fano, Saltara “tra le persone, fuori dai soliti circuiti a reti (e quotidiani) unificati” ha detto. A Tavullia, si è rivolto virtualmente al n.46 più famoso d’Italia esortandolo ad andare a votare ‘per cambiare le cose’, non a disertare le urne così come lo stesso Valentino Rossi si è pubblicamente l’altro giorno ripromesso.
Per la regia dello stesso Meschini, consigliere comunale Idv  (“Sono contro i poteri forti e non è facile a Macerata” mi dice) al tavolo della sala riunioni del Claudiani si sono alternati dopo Rota ed Augusto Rocchi (4. nella testa di lista alla Camera prima di Stefano Leoni, presidente nazionale WWF) i candidati marchigiani. Per il Senato Rosanna Bevilacqua, civitanovese, geologa esperta di sicurezza nel lavoro, dipendente Inail (l’altro candidato maceratese è il matelicese, operatore sanitario Sandro Carucci). Per la Camera Alessandro Marini, Roberto Muscolini (disoccupato, da Tolentino) e la ‘punta di diamante’ del movimento nelle Marche, il ‘grande acquisto’ di ‘Rivoluzione civile’: da Rifondazione, cordialmente avversario del Pd, Massimo Rossi, presidente della Provincia di Ascoli Piceno nel quinquennio dal 2004 al 2009, già sindaco di Grottammare dal ’94 al 2003, ma “soprattutto –dice lui- insegnante di Meccanica all’Ipsia di Fermo: il mio mestiere cui tengo di più”.Rossi è il 6° della lista per la  Camera, il primo dei marchigiani.

Ingroia (4)Nell’invito, ieri sera al Claudiani, si è chiarito il senso di un incontro che  ha raccolto nonostante l’ora (ultra)serale molti cittadini interessati all’esordio del movimento del magistrato Ingroia che mette insieme aderenti ad IDV, Rifondazione, Comunisti Italiani, Verdi, associazioni ambientaliste, cfr Wwf, e pure cattolici, come segnala lo stesso Meschini indicando pure la Bevilacqua ed altre costole della società reale  (“senza esserne però una sommatoria dei vari partiti” è l’avvertenza dichiarata in sala da Rocchi) ed inoltre curiosi ed “assetati di verità e giustizia in cerca di un’oasi nell’attuale deserto” (sussurra Romolo da Mogliano che però raccomanda “di non essere citato”). Tra il pubblico anche l’ex assessore Giovanni Di Geronimo.
Rota illustra i 10 punti del programma Ingroia. Una posizione equidistante da Pd e Pdl come il caso Imu ‘dimostra’, dice il deputato: “Tutti condannano questa tassa, ma l’hanno votata proprio loro!”. Poi, più in tema maceratese, sull’ambiente cita il caso di “questi colli e pianure occupati troppo spesso da impianti fotovoltaici invece che da vigne, colture di cipolle, cavolfiori, ortaggi: i pannelli li preferisco sulle coperture di case e capannoni non sul terreno” dice il deputato uscente. Che parla anche e soprattutto di ‘rivoluzione civile’ nel rispetto delle idee di tutti, contro un Monti ‘politichese’. Contro Montismo e Berlusconismo specifica Rocchi, mentre la Bevilacqua ascrive al gruppo Idv la grande vittoria del centrosinistra, dopo 17 anni, a Civitanova Marche. “Siamo per l’Europa dei diritti contro l’Europa delle banche” è l’idea forte che accomuna tutti e che lega i diversi modi di fare politica di chi è nel movimento di Ingroia. Nelle Marche quali le previsioni? “Per adesso stiamo a vedere, visitando con il camper tutta la regione ed incontrando i marchigiani nelle varie piazze. Un primo bilancio lo faremo a metà mese. Siamo fiduciosi per la Camera, per il Senato lo sbarramento è davvero alto…” dicono nello staff di Rota.

Ed ecco i candidati di ‘Rivoluzione civile’.
CAMERA. Ingroia Antonio; La Torre Franco; Rota Ivan; Rocchi Augusto; Leoni Stefano; Rossi Massimo, Mangani Lidia, Agnelli Alice, Lelli Alessandro, Pierantoni Franca, Rita Marilena Tregambe, Marini Alessandro, Nasoni Cristiana, Di Bella Niccolò, Carucci Sandro, Gargano Roberta.
SENATO. Sandra Amurri, Marinucci Andrea, Mogianesi Dina, Bevilacqua Rosanna, Interlenghi Renzo, Canigola Licia, Muscolini, Roberto, Bartozzi, Damiano.

(foto Cronache Maceratesi)

 

Ingroia (7)

 

Ingroia (5)

 

Ingroia (3)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X