Doppio appuntamento nazionale a Sarnano
Un 2013 da protagonista per l’Automobile Club

Campionato Italiano della Montagna nel week end del 13 e 14 luglio e altro fine settimana d'èlite con le auto storiche il 27 e 28 dello stesso mese
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Conferenza_Ruffini-1

L’Automobile Club Macerata ha presentato l’attività 2013 nei locali del Caffè Nino. Hanno aderito all’invito del presidente Enrico Ruffini l’assessore provinciale allo sport Giovanni Torresi, il sindaco di Sarnano Franco Ceregioli, Marcello Carattoli del Gruppo ufficiali di gara della Csai, il delegato provinciale di Ancona della Csai Massimo Golfetti, oltre al direttore dell’AC Giovanna Liberato, il vicepresidente Raffaele Macerata, il vicepresidente dell’Ass. Sportiva AC Macerata Euno Carini, il direttore di gara Fabrizio Bernetti, David Medei e Samuele Meloni per la Sarnano Corse. Grandi novità sotto l’aspetto sportivo per il 2013 dell’Automobile Club. Il Trofeo Lodovico Scarfiotti, con la prossima 23^ edizione tornerà a fregiarsi della prestigiosa validità per il Campionato Italiano della Montagna (CIVM). Il gran lavoro organizzativo ripreso nel 2008, malgrado la lunga interruzione, ha potuto fare perno sul passato della manifestazione che ha vissuto negli anni settanta-ottanta un periodo d’oro.

Conferenza_Ruffini-2

La gara, individuata dallo stesso Scarfiotti sul finire degli anni sessanta, si disputa nel cuore dei Sibillini su un percorso invidiabile dal punto di vista sportivo e paesaggistico. Le relazioni tecniche degli osservatori Csai che hanno potuto vedere l’evidente rinascita di un evento tornato nel cuore degli appassionati e dei piloti, ha dapprima concesso la validità per il Trofeo Italiano della Montagna (TIVM) nel 2010, ed ha poi finalmente assegnato per il weekend 13-14 luglio 2013 la promozione a Campionato Italiano. Il notevole traguardo, è stato reso possibile dall’incredibile contributo di volontari per un lavoro di squadra a Macerata ed a Sarnano, e dal presidente dell’Automobile Club Enrico Ruffini, gratificato dalla stessa Csai con la recente elezione tra i dieci presidenti nel Consiglio Nazionale. Il contributo ed il supporto degli enti locali, a cominciare dalla provincia di Macerata, ha permesso presto di sognare in grande, grazie anche alla prima spinta propulsiva del compianto Giovanni Battistelli per puntare subito verso obiettivi di alto livello.

Conferenza_Ruffini-3

Lo sforzo organizzativo 2013 raddoppierà con un secondo evento per i giorni 27 e 28 luglio, quando i piloti e le vetture delle auto storiche si confronteranno per il Campionato Italiano della specialità, assegnato per la prima volta nelle Marche. Il fascino, i ricordi, le vecchie vetture protagoniste delle passate edizioni, renderanno estremamente affascinante anche questa seconda manifestazione sui tornanti di Sassotetto. Questi prestigiosi obiettivi raggiunti si devono anche all’estrema attenzione dedicata alla cultura della sicurezza, che l’Automobile Club Macerata continua a perseguire con l’iniziativa “Una strada per la vita e non una vita per la strada”. Il progetto continuerà ad interessare le classi 4^ e 5^ nelle scuole superiori della provincia grazie ad uno staff di docenti esperti che tratteranno le varie problematiche legate alla guida, alla salute ed all’aspetto sportivo da praticare sempre in sicurezza.

(Foto Cronache Maceratesi – vietata la riproduzione)

Conferenza_Ruffini-4



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X