Droga, computer e telefoni cellulari:
due romeni finiscono nei guai

PORTO RECANATI - Operazione della polizia che ha svolto numerose perquisizioni domiciliari in abitazioni "sospette" lungo la costa
- caricamento letture
Refurtiva

La refurtiva trovata nell’abitazione dei due romeni

Nell’ambito di servizi mirati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti della Squadra Mobile nella mattinata di ieri hanno proceduto a diverse perquisizioni domiciliari in abitazioni situate lungo la zona costiera in uso a personaggi che gli inquirenti ritengono possano essere attivi nei reati contro il patrimonio e nello spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione di una casa a Porto Recanati dove vivono due cittadini romeni, infatti, sono stati trovati circa 30 grammi di droga tra hashish e cocaina, oltre ad alcuni pc portatili e altra attrezzatura informatica che si ritiene possa essere provento di attività delittuosa.

Nel corso delle operazioni è stata rinvenuta anche una notevole quantità di schede telefoniche, supporti per le stesse schede e telefonini, anche sigillati, certamente non riconducibili ai romeni residenti nell’appartamento in quanto già intestate a persone domiciliate in diverse zone dell’Italia, oltre ad una carta di credito risultata clonata sulla quale sono in corso accertamenti.

Ulteriori indagini hanno consentito di appurare che l’immobile risulta essere di proprietà di un individuo già conosciuto per precedenti episodi analoghi, quando nel recente passato aveva dato in affitto immobili di sua proprietà a donne che al loro interno esercitavano la prostituzione senza registrare il contratto di locazione.

I due romeni rintracciati all’interno della casa sono stati denunciati in stato di libertà per reati connessi al possesso della carta di credito risultata clonata. Sono in corso accertamenti per verificare la provenienza dei tre computer portatili (Acer nero, Sony Vaio nero e Hp nero) e dei telefoni cellulari rinvenuti di cui 3 Samsung GTE1080W e un Samsung GT 19300.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X