Ex Liceo Scientifico di Civitanova,
Capponi all’attacco: “Da Silenzi e Corvatta lacrime di coccodrillo”

Il capogruppo del PPE in Provincia attacca l'amministrazione Pettinari
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Capponi

Franco Capponi

“L’emendamento per l’uso corretto  degli spazi a vantaggio dei residenti di via Cristoforo Colombo e Fontespina lo presenteremo noi dell’opposizione, perché sull’argomento siamo stati sempre coerenti”. Interviene così Franco Capponi sulla questione dell’ex Liceo  Scientifico di Fontespina, su cui era intervenuta con un comunicato anche Cittàverde.
“Sì, l’emendamento per far sì che l’ex liceo scientifico sia destinato a un recupero degli spazi per il miglioramento dei servizi alla comunità (viabilità, spazi verdi, parcheggi, locali ricreativi e ludici per giovani e residenti) utilizzando a ristoro del valore immobiliare dovuto alla Provincia di Macerata le compensazioni previste dagli strumenti urbanistici, dalle Leggi Regionali recentemente approvate e la dismissione delle aree residue con le destinazioni concordate,  perche questo e’ stato specificato solo nei nostri programmi ufficialmente depositati.
Alle pagine 23 e 24 del nostro programma, depositato in Provincia ed obbligatorio per la partecipazione alle elezioni amministrative, avevamo scritto che per i programmati interventi di cessione del patrimonio scolastico esistente e non più utilizzato, come ad esempio per l’ex Liceo Scientifico di Civitanova Marche, l’eventuale dismissione, dovrà prevedere un accordo con il Comune di Civitanova Marche, in modo da realizzare un sostanziale recupero degli spazi per il miglioramento dei servizi alla comunità (viabilità, spazi verdi, parcheggi, locali ricreativi e ludici per giovani e residenti) utilizzando a ristoro del valore immobiliare le compensazioni previste dagli strumenti urbanistici e la dismissione delle aree residue con le destinazioni concordate. Siamo noi gli unici a poter presentare questo emendamento, o al limite gli esponenti di Sel. Questo perché” prosegue Capponi “richiamiamo la linearità dei comportamenti di una maggioranza, del cosiddetto Modello Marche (fallito gia’ prima di nascere con il raggiungimento del solo 43% dei voti da parte della coalizione di centrosinistra che aveva il solo scopo di disorientare l’elettore moderato dell’UDC) che non solo ha approvato in Giunta la proposta di dismissione Tout –Court del Liceo Scientifico per un importo tra l’altro inverosimile di 5, 3 milioni di Euro (dove siede il piu’ votato del Pd Palombini) ma ha approvato le linee di mandato con la Delibera di Consiglio n. 19 del martedì 20 marzo 2012. Documento contenente le linee programmatiche di mandato dopo acceso dibattito e la presunzione della maggioranza che le Linee di Mandato sono solo della maggioranza: queste linee di Mandato vennero bocciate su tutti i fronti dall’opposizione ed anche da SEL   con la presentazione di 50 e piu’ emendamenti che riguardavano anche il Liceo Scientifico di Civitanova. Ecco perche’ ricordiamo a Pettinari i nostri emendamenti potevano essere presentati e dovevano essere  discussi con un’attenzione maggiore di quello di una superficiale bocciatura formale”.
“Ed ecco perché” conclude Capponi “sono lacrime di coccodrillo quelle di Silenzi e Corvatta: condivido la valutazione dell’ex sindaco Mobili, che a sinistra c’è in atto un gioco delle parti e una sostanziale resa dei conti, visto il sostanziale fallimento dell’esperimento che ha portato alla guida della Provincia l’incoerente candidato Pettinari”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X