Cittadinanzattiva contesta gli aumenti delle tariffe per le sepolture

MACERATA - Zelinda Piccioni scrive al sindaco Romano Carancini
- caricamento letture
chioschi-cimitero3-300x225

Il cimitero di Macerata

Cittadinanzattiva interviene sul maxi-aumento delle tariffe per l’inumazione nel cimitero di Macerata, che sono passate da 142 a 730 euro e di cui abbiamo dato notizia giovedì (leggi l’articolo). Ecco la lettera inviata dalla coordinatrice della provincia di Macerata Zelinda Piccioni al sindaco Romano Carancini:

“Egregio Signor Sindaco,

ho letto del recente aumento, deliberato dalla Sua Giunta, del costo delle sepolture portato da circa € 150 ad € 700. Va detto che il prezzo era fermo da 2006 e che l’Ufficio Tecnico Comunale ha rilevato una discrepanza notevole con i costi effettivi. Sembra logico pensare che anche nel 2006 la determinazione del prezzo fosse stata fatta sulla base di una relazione  dell’U.T.C., pertanto sarebbe altamente disdicevole che la Giunta Meschini avesse determinato il prezzo in maniera cervellotica.
Considerato che in sei (6) anni abbiamo avuto un’inflazione effettiva sicuramente non superiore al 30%,si poteva immaginare la determinazione del costo in 200-210 € circa. Ne consegue quindi che era sbagliata: o la stima fatta nel 2006 o quella attuale. Nel primo caso,in considerazione delle tumulazioni di media effettuate, avremmo avuto un minor introito per le casse comunali di almeno di 20.000 € annui con la naturale conseguenza che il cittadino ha pagato parzialmente il servizio usufruito individualmente. Se invece la stima effettuata oggi,per permettere un maggior introito,è caricata di costi che non hanno nulla a che vedere con il servizio stesso, sarebbe opportuno un più attento esame per evitare un presunto falso ideologico. Come Cittadinanzattiva, associazione di tutela dei cittadini Consumatori e Utenti di servizi, non si può che segnalare il fatto,auspicando un’attenta riflessione sugli spunti illustrati”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X