Fli: “Ai civitanovesi piace il Primo polo”

Presentati il nuovo simbolo e i risultati di un sondaggio
- caricamento letture

 

Logo-con-lavori-in-corso

Arriva il simbolo del Primo polo. Prove tecniche di apprezzamento per il nuovo schieramento proposto da Fli che va a contrapporsi al centrosinistra e al centrodestra. Non un terzo polo come viene definito dalla cronaca nazionale, ma un primo polo secondo Giorgio Pollastrelli jr che insieme con il coordinatore civitanovese Fabrizio Moglie ha raccolto opinioni e proposte tra la gente. Il simbolo ideato per la coalizione del primo polo presenta i colori della bandiera italiana con tre anelli incrociati e sotto su una fascia con i colori rosso e blu la scritta Civitanova. Il logo è stato presentato per tutta la settimana, incontrando 1260 civitanovesi. “Abbiamo voluto sentire dalla strada cosa pensano i civitanovesi della politica, degli attuali schieramenti guidati da Mobili e Silenzi e verificare la presenza di uno spazio per un eventuale coalizione che riunisca le nuove forze moderate rappresentate da noi di Futuro e Libertà, da La Nuova Città di Recchioni, dall’Idv, dagli amici dell’Udc e da una lista guidata da Marinelli – ha detto Fabrizio Moglie coordinatore del Fli cittadino – interlocutori che in questi giorni abbiamo incontrato per creare un progetto nuovo e alternativo alla governance della città. Tra le 1260 persone incontrate, anche attraverso il nostro blog di facebook, ben 1033 (82 %) vedrebbero con favore e sarebbero disposte a votare un’alternativa a questa politica urlata e stagnante. Naturalmente non si tratta di un vero e proprio sondaggio ma il risultato che abbiamo ottenuto è significativo sia per il numero di persone coinvolte che per la risposta positiva che abbiamo riscontrato” . Alla luce degli incontri fatti il Fli si dichiara disposto ad andare avanti anche da solo e ad esprimere un proprio candidato sindaco.

l. b.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X