Luì Porte corsara a San Benedetto

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

ATTILI1-199x300Importante successo esterno per la Luì Porte Recanati che, nella decima di ritorno del campionato regionale di serie C, ha vinto a San Benedetto per 72 a 66, al termine di una gara condotta dal primo all’ultimo minuto. Conscia della difficoltà della trasferta (i sambenedettesi all’andata avevano espugnato il Palacingolani, causando l’unica sconfitta interna della Luì Porte), la squadra di coach Castellani scende in campo molto concentrata e va subito avanti nel punteggio, sfruttando soprattutto il contropiede: 20 a 12 per gli ospiti il primo parziale. Reazione e leggero recupero dei locali nel secondo periodo: si va al riposo con la Luì Porte in vantaggio 34 a 29. Nella ripresa nuovo allungo dei recanatesi (23 a 18 nel terzo quarto) e si inizia l’ultima frazione con la Luì porte sopra di 10 lunghezze, 57 a 47. Quarto tempo difficile per gli ospiti: la squadra di coach Romano rimonta punto su punto, si avvicina nel punteggio ma non riesce a completare il sorpasso: sono anzi tre triple della Luì porte negli ultimi due minuti a fissare lo scarto finale. Ancora una buona prestazione corale della Luì Porte con quattro giocatori in doppia cifra di realizzazione, cinque come valutazione (84 complessiva): gran primo tempo di Manoni (chiuderà con 16 punti, 18 di valutazione e 6 recuperi) e ripresa devastante da parte di Attili (13 punti con tre triple per lui nella ripresa), solita prestazione “di sostanza” di Sorrenti (14 punti con il 70% dal campo e 18 di valutazione), Magrini (10 punti, 9 rimbalzi e 11 di valutazione) e Pieralisi (27 minuti di intensità difensiva contro gli esterni locali, conditi da canestri importanti). Buone prove anche di Mosca e Barontini, entrambi con problemi fisici: il primo, che quest’anno meriterebbe l’oscar della sfortuna, nonostante un taglio alla fronte, mette a segno nel finale le due triple che smorzano la rimonta locale e i due liberi della sicurezza; il secondo, reduce da un malanno di stagione, resta in campo 26 minuti con 8 rimbalzi, 6 falli subiti e 11 di valutazione. Fondamentali anche Zoppi e i giovani Luna e Cingolani nel dare riposo al quintetto base. Sembra proprio questa la forza della Luì Porte di quest’anno: avere 10 giocatori in grado tutti di tenere il campo senza che scenda la qualità della squadra; ad esempio, nel secondo periodo, i recanatesi hanno giocato a lungo con tre under in campo (Luna, Magrini e Cingolani) senza diminuire il vantaggio. In settimana (precisamente martedì 21) la Luì Porte affronta la trasferta di Spoleto, recupero dell’ottava giornata non disputata per la neve: un impegno difficile come tutti quelli in Umbria, per la poca abitudine a lunghe trasferte; bisogna mantenere alta la tensione, per affrontare poi al meglio la gara successiva, fondamentale per la classifica finale. La Luì Porte, infatti, con il successo di San Benedetto, si mantiene sola in testa al girone e, sabato prossimo (ore 21.15 al Palacingolani, anticipo per la concomitanza con La Fortezza che domenica ospita Capo d’Orlando) riceverà la visita dell’UPR Montemarciano, attualmente terza: è la partita chiave della stagione, decisiva per la griglia finale. Come al solito, si spera in un grande sostegno del pubblico.

Lo score della gara di San Benedetto:
Basket Club San Benedetto: Torrieri 14, Rea 4, De Angelis L. 3, Manco 17, Esposito, Bruni 2, Francesconi 8, Cameli 8, Mattioli 8, De Angelis A. 2 (All.re Vincenzo Romano).
Lui Porte Recanati: Mosca 8, Zoppi, Attili 15, Barontini 3, Pieralisi 6, Sorrenti 14, Manoni 16, Luna, Magrini 10, Cingolani (All.re Roberto Castellani).

Arbitri: Bottoni e Rapacci.

Parziali: 12 – 20; 17 – 14;  18 – 23; 19 – 15.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X