Il derby premia il Cus Macerata
Edera al tappeto 48-35

BASKET - Trillini (16 punti) e Santinelli (13) decisivi per la truppa di coach Palmioli. Nella compagine di Falsi bene Scoppa e Coppari
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Cus-Edera-1-300x168

Il CUS Macerata si aggiudica il derby contro i cugini della prima squadra dell’Edera, imponendosi per 48-35 nell’anticipo della quinta giornata del campionato di Promozione e prendendosi così una meritata rivincita dopo la sconfitta in rimonta subita nel girone d’andata. Benché da entrambe le parti la si volesse considerare una partita come le altre e senza significati particolari, fin dalle prime battute è parso evidente che la tensione era alta e la paura di sbagliare attanagliava i giocatori di entrambe le fazioni, neanche gli spettatori hanno mancato di sottolineare l’importanza della partita beccandosi a più riprese. Questi aspetti non hanno di certo contribuito allo spettacolo, che ha latitato, e se spesso quando ci sono partite a punteggio basso si è soliti dire che le difese hanno avuto la meglio, è più vero in questo caso affermare che sono stati gli attacchi spesso confusionari e disordinati a limitarsi da soli. La cronaca: le strade hanno appena cominciato a colorarsi di bianco quando al Palavirtus viene alzata la palla a due, primo possesso del CUS, oggi padroni di casa per questioni di calendario, e subito Santinelli sistema i piedi e punisce dall’arco, bomba che scalda immediatamente gli animi. L’avvio premia i ragazzi di Palmioli che sembrano più in palla dei concittadini andando a segno dall’arco altre due volte: prima con Trillini, canestro pazzesco con la mano in faccia, poi di nuovo con Santinelli. Gli ederini sfruttano la superiore forza sotto canestro e, aproffitando di seconde occasioni conquistate con rimbalzi offensivi, si rifanno sotto con Scoppa e Coppari.

Cus-Edera-3-300x168

Il primo periodo si chiude sul 15-10 e, con esso, anche il buon basket giocato chiude i battenti per la serata. Tuttavia l’intensità della partita non accenna a diminuire e almeno in questo lo spettacolo resta godibile. Nel secondo periodo è l’Edera a fare la voce grossa, concedendo solo due canestri dal campo ai padroni di casa in palese difficoltà, e firmando un mini parziale che permetterà loro di andare al riposo sul più uno. 21-22. Al rientro dagli spogliatoi si ripresenta solo una squadra in campo: il CUS. L’Edera accusa pesantemente la stanchezza e non trova più il modo di segnare, tanto che racimolerà la miseria di 13 punti nella seconda metà di partita con solo quattro canestri dal campo. I cussini in un primo momento non si comportano meglio, accusando pesantemente la zona imbastita da coach Falsi, ma dopo alcuni momenti di sfasamento prendono le misure e trascinati da Santinelli riprendono la testa dell’incontro, 30-29. Nel quarto periodo, mentre fuori imperversa la nevicata, all’interno del Palavirtus comincia a piovere, come in pochi si sarebbero aspettati viste le percentuali dal campo fino a quel momento. Apre Trillini con una bomba, seguito a ruota da Orioli, dall’altra parte va a segno Scoppa dall’arco, mano caldissima per capitan Trillini che risponde prontamente, nel mezzo di questo bombardamento da segnalare anche due punti di Cerescioli maturati da un gran rimbalzo offensivo; tutto ciò per un terrificante parziale, considerato il punteggio, di 11-3. Ancora Scoppa dai 6.75 prova a tenere accese le speranze dei suoi, ma ormai i buoi sono usciti dalla stalla, un piazzato di Orioli e una lunga serie di viaggi in lunetta mettono il sigillo CUS su questa partita.Cus-Edera-2-300x168

Parziali: 15-10, 6-12, 9-7, 18-6.

CUS MACERATA: Orioli 9, Trillini 16, Funari, Core 2, Santinelli 13, Medei 2, Kozhin, Pucciarelli, Cerescioli 6, Pierini. All.Palmioli.

EDERA “A” MACERATA: Cannas 3, Gentile, Pagnanelli, Fidani 2, Scoppa 15, Forconi 2, Iommi 2, Soccionovo, Pacioni 1, Coppari 10. All.Falsi.

Direttori di gara: Tritarelli e Ciurnelli.

Nelle foto alcune immagini del derby



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X