Maceratese, Cacciatore ci crede:
“Possiamo tornare in vetta”

Domenica (14.30, diretta streaming su Cm) i biancorossi ospitano la Vigor Senigallia. L'attaccante ringrazia i tifosi, tranne "qualcuno" della tribuna centrale...
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Cacciatore

Cristian Cacciatore in azione

di Filippo Ciccarelli

Passa dall’Helvia Recina il treno che può riportare i biancorossi sulle tracce della Fermana e del Tolentino, che occupano le prime due piazze del torneo d’Eccellenza. Non è forse l’ultimo per i ragazzi di Di Fabio, ma certamente è il momento di monetizzare il carattere messo in campo domenica scorsa a Grottammare contro un avversario che attraversa uno stato di forma non esaltante. La Vigor Senigallia ha raccolto infatti 3 punti nelle ultime 4 partite, ma può contare sulla vena realizzativa di Coppa (a segno nell’ultima gara disputata dai rossoblù) e Simoncelli: entrambi hanno 9 reti all’attivo. La Maceratese sarà certamente priva di Carboni, squalificato, ma arruola tra i presenti Cristian Cacciatore che ha scontato l’espulsione per doppio giallo rimediata nella partita contro Corridonia. Questa è certamente una buona notizia, viste le condizioni molto precarie di Mario Orta, non ancora al 100% dopo la frattura del setto nasale. All’andata finì 1-1, con i biancorossi che pareggiarono proprio nel finale grazie ad un penalty trasformato da Bruno Rosi. Domenica prossima (calcio d’inizio alle 14.30, diretta streaming su Cm grazie alla collaborazione con Radio Studio 7) servirà la massima concentrazione per aver ragione del collettivo anconetano, che è a -3 dalla zona playoff. Cacciatore, bomber nativo di Atri, che ha giocato nel settore giovanile del Pescara prima di vestire le maglie di Fano e Rieti (in C2) oltre a quelle di Sambenedettese ed Elpidiense Cacinare (in Eccellenza) analizza il momento dei suoi:

Lei ha cominciato da prima punta, ma  nelle ultime partite è stato schierato in posizione di trequartista centrale…
“Io sono a disposizione del mister, da quando è arrivato Mario Orta gioco più dietro. E’ una posizione in cui mi trovo bene, visto che le mie caratteristiche sono più quelle di una seconda punta”.

Lei ha visto la Maceratese dalla tribuna a Grottammare. Come le è sembrata?
“Faccio i complimenti ai miei compagni. Non era facile sotto aspetto mentale fare quella partita a Grottammare. E’ una squadra forte non solo al Pirani, visto che ha vinto 2-0 a Tolentino. Loro erano riusciti ad andare in vantaggio dopo il nostro gol, poi i ragazzi sono riusciti a recuperarla, sono stati bravi”.

maceratese-fermana-10-300x199

Cristian Cacciatore durante il match Fermana-Maceratese

Come si trova a Macerata?
“Mi trovo bene: qualche prova deludente, da parte mia, c’è stata, ma durante la stagione capitano. I nostri tifosi ci aiutano tanto, anche quando abbiamo fatto brutte prestazioni. Nonostante la partita pessima col Corridonia, per esempio, ho visto i tifosi che ci hanno incitato fino all’ultimo e questo gli fa solo onore. Loro vanno certamente ringraziati, al contrario di qualcun’altro che siede in tribuna centrale e che ci critica… purtroppo sono cose che capitano. Essere criticati per alcune gare ci sta, ma se guardiamo alla stagione penso che questa squadra stia solo facendo bene”.

Crede ancora nel primo posto?
“Sì, io penso che sia fattibilissimo. Guardo la classifica domenica per domenica. La Fermana, nelle prime 4 giornate del girone di ritorno, a parte la sfida contro di noi ha avuto match contro formazioni che sulla carta sono abbordabili, come Fabriano e Real Montecchio. Adesso speriamo di fare più punti possibile, a partire dalla gara di domenica, per recuperare i 6 di distacco che abbiamo dai canarini”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X