Maceratese, il coraggio di Di Fabio
e la sincerità di Cicchi

SOMMA ALGEBRICA - Il ds: "Tenteremo di portare in biancorosso un altro difensore, in modo da attendere serenamente il ritorno di Arcolai"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

SCATTOLINI-2-300x225di Enrico Maria Scattolini

IL CORAGGIO DI FABIO (+) Azzeccata la sua decisione, nella prima metà della ripresa contro l’arrembante Cagliese, d’irrobustire il centrocampo; ed anche coraggiosa per la sostituzione di due intoccabili come Cacciatore e Rosi con i carneadi Troli e Massetti. Mossa vincente perché il triangolo mediano (Carboni, Biancucci ed appunto Troli) ha annullato la superiorità fino a lì dimostrata dall’omologo reparto avversario (a tre dall’inizio del match). Massetti, sulla fascia sinistra, ha poi definitivamente chiuso la cerniera. Il maggiore equilibrio ha protetto la difesa dalle incursioni degli spauracchi Cossa e Cabello, ed ha sostenuto le ripartenze dell’attacco biancorosso sino al raddoppio di Biancucci, che ha chiuso la contesa. Mi permetto un consiglio. Questa  scelta dell’allenatore non dovrebbe restare episodica, ma costituire invece materia di riflessione per il prosieguo del campionato, essendo ormai chiaro ed evidente che così debbono essere giocati gli incontri all’Helvia  Recina. I predecessori di Di Fabio che non l’hanno fatto versano ancora lacrime amare.

CICCHI /Diplomatico (-) Sala stampa, al termine di Maceratese-Cagliese. L’influenzato DS spiega i motivi dell’improvvisa rinuncia ad Olivieri, inserito in extremis nelle liste di trasferimento. A modo suo: ”Il ragazzo ha avuto diverse richieste (sembra sia andato al Messina); d’altra parte Di Fabio ha confermato la sua fiducia al bravissimo Eclizietta, sempre in campo, e quindi la società ha deciso di lasciare andare il montenegrino”. L’intenzione di fare cassa per l’ingaggio di un centrale difensivo allora non c’entra niente? “Noi attendiamo il recupero di Arcolai. Adesso godiamoci le Feste…”.

CICCHI/Sincero (+) “…..Non credo che i prossimi saranno giorni di riposo per lei”. “Perché?” “Perché all’inizio di gennaio riapre il mercato dei professionisti”. “Sì, un appuntamento interessante”. “Anche per la Maceratese? Dal momento che Arcolai non potrà recuperare prima di un paio di mesi. Non dica bugie a Natale..”. “E va bene. Noi tenteremo di portare in biancorosso un altro difensore. In modo da attendere serenamente il ritorno di Arcolai”. Cicchi non l’ammetterà mai, nonostante il rigurgito di sincerità, ma c’è già stato un rifiuto. Ha risposto picche D’Addazio, che ha preferito restare a Cingoli anche per ragioni di lavoro.

Biancucci

Il centrocampista della Maceratese Davide Biancucci

TASSI SALVATO DAL FISICO (-) Il centravanti dell’Urbania, che l’altra domenica ha fracassato il volto ad Arcolai, è recidivo. Nello scorso campionato ha mandato all’ospedale, con la medesima diagnosi dello stopper biancorosso, Palmieri, il portierino della Sangiustese, che, dopo una lunga assenza, ha proseguito la stagione con una mascherina protettiva al volto. Ovviamente incidenti casuali, in ambedue le circostanze. Però più d’un dubbio esiste fra i colleghi della punta durantina. Ne chiedo conferma proprio ad Arcolai, incredibilmente rimesso in sesto e spettatore ieri all’Helvia Recina, nonostante l’intervento chirurgico del giovedì precedente per la riduzione delle venti fratture e microfratture al viso. Questa è la sua sibillina risposta: “Tassi non è amato nell’ambiente. Ma è anche tanto…grosso.!”.

ECLIZIETTA=MILITO L’estremo mancino biancorosso (+) è sicuramente il miglior under a disposizione di Di Fabio, che infatti lo ha fatto giocare negli ultimi incontri. Però da qualche tempo non vede letteralmente la porta (-). Appunto come Milito. Ha sbagliato qualcosa sotto rete ad Urbania, molto ieri pomeriggio davanti al portiere della Cagliese. Il top all’inizio del secondo tempo, quando ha trovato il modo di calciare sul palo, a porta vuota, uno scontato tap- in su un illuminante passaggio di Orta. Lui c’è rimasto male, ma ha avuto la forza di raddoppiare il suo già encomiabile impegno per rimediare. Si è però tranquillizzato soltanto dopo il raddoppio di Biancucci. L’accostamento con Milito è naturalmente benaugurate.

CINGOLANA DALLE STELLE AL REDDE RATIONEM Accade che la squadra di Carassai (+) ,autentico esempio di calcio dilettantistico con allenatore e giocatori prevalentemente retribuiti secondo le tabelle federali (solo rimborsi spese), e ciò nonostante con uno score straordinario da vertice di classifica, subisca un altro giro di vite da parte della società. La quale (-), improvvisamente,   decide di decurtare di un quarto i già magri emolumenti dei suoi giocatori. Prendere o lasciare. Una scelta solo teorica, perché il diktat viene opportunamente comunicato solo un paio di giorni prima della chiusura del mercato di dicembre, e quindi a trattative  praticamente concluse. Salvo improbabili colpi di coda, quindi, ai cingolani non resterà che metabolizzare l’accaduto e tirare avanti  tutti (o quasi) insieme. Gongola la società per aver ottenuto l’unanimità (o quasi) dei consensi alla sua politica di austerità, imposta dalla marcia indietro di qualche sponsor. Questa è la versione ufficiale. O forse da calcoli sbagliati all’inizio della stagione? Questo è il nostro (malizioso?) dubbio.

Eclizietta

Francesco Eclizietta

TESTACODA DEL CORRIDONIA (-) Anche la società pausolana non ha scherzato. Cinque giocatori svincolati in un batter d’occhio: prima il portiere Di Fiore e poi, d’un sol colpo Pomiro, Tartabini, Santinelli e Pettinari. Anche qui, la solita giustificazione delle ristrettezze di bilancio. Improvvise, secondo i…velinisti. Invece note fin dall’avvio della stagione, secondo altri forse meglio informati.

I GIOCATORI CI SONO O CI:….FANNO? (-) Siccome le suddette ed altre sono… emergenze certamente non casuali, c’è da chiedersi come mai i giocatori si facciano puntualmente intrappolare. E’ la loro ingenuità (CI SONO) che li tradisce? Oppure almeno i più esperti riescono ad ottenere garanzie personali prima di iniziare il rapporto (CI FANNO)? Personalmente propendo per la seconda ipotesi, perché altrimenti che ci starebbero a fare i procuratori da cui anche il più anonimo dei giocatori dilettanti è rappresentato?

AUGURI “Somma algebrica” ritornerà alla ripresa del campionato, dopo la sosta natalizia. Buone Feste a tutti. E grazie della vostra cortese attenzione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X