La Sero Group corsara ad Ascoli
Adesso fari puntati sul derby di Coppa

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Michele-Verducci

Il libero della Sero Group Michele Verducci

La Sero Group chiude la prima parte di stagione in campionato con un doppio successo che rilancia le ambizioni playoff della squadra di Francesco Bernetti. Nel turno giocato il 7 dicembre i bianco verdi si erano sbarazzati in casa con un secco 3-0 della Paoloni Appignano, vendicando la sconfitta al tie break dell’andata, mentre nello scorso week end per la decima giornata del girone A è arrivata la vittoria per 3-1 (25-19, 18-25, 20-25, 17-25) sul campo del fanalino di coda Madebus Ascoli Piceno, ancora a quota zero punti in classifica. Gli ascolani, già superati agevolmente all’andata, si sono aggiudicati il primo set complice una Sero ancora mentalmente in rodaggio e che ha agevolato gli avversari con troppe distrazioni ed errori gratuiti. Nel secondo set Frontaloni e compagni accendono i motori e cominciano a macinare il solito gioco fatto di attacchi veloci in banda e di una coordinazione muro-difesa efficace guidata da un Michele Verducci in evidenza, mettendo a nudo i difetti e le carenze degli ascolani, costretti a forzare il gioco e di conseguenza a commettere molti errori. Solo nel terzo parziale i locali riescono a reggere l’impatto con la Sero prima di cedere nel finale e lasciare spazio ad un quarto set senza storia. Per la Sero si tratta della terza vittoria consecutiva in campionato, la quarta considerando anche la Coppa Marche, arrivata pur in una giornata non particolarmente brillante sul piano del gioco. Da Ascoli era comunque importante ritornare con i tre punti che servono a raggiungere il secondo posto in classifica a quota ventuno punti in coabitazione con la Us Volley 79 e a meno quattro dalla capolista Offagna. Gli anconetani saranno il prossimo avversario dei bianco verdi alla ripresa del campionato sabato 7 gennaio alle 18 in casa, una gara fondamentale per conservare un posto nei play off e per saggiare le reali potenzialità di una squadra che sta sempre più trovando la sua dimensione. A chiudere l’anno solare sarà però il derbissimo di Coppa Marche con la Us Volley 79 Civitanova Marche per l’andata dei quarti di finale della rassegna che vedrà la Montalbano Volley organizzare anche quest’anno la fase finale di febbraio a Macerata. Logico quindi che questa sfida vale triplo per i ragazzi di Francesco Bernetti, per il campanilismo, per la fase finale sfuggita di un soffio lo scorso anno e per l’orgoglio di rappresentare e onorare al meglio in campo la memoria di Adrio Giacomini, storico dirigente bianco verde a cui la Coppa Marche è dedicata, giocando le gare decisive davanti al proprio pubblico. In campo mercoledì 21 dicembre alle 21 alla palestra di via Romagnoli, con il return match in calendario a Civitanova Marche mercoledì 11 gennaio. Tornando al campionato e scendendo in serie D una Fratini Ascensori irriconoscibile si fa strapazzare in casa per 3-0 (18-25, 19-25, 14-25) dalla Terra dei Castelli Agugliano, in un match senza storia con i bianco verdi preda del nervosismo e mentalmente mai in partita. Urge una scossa perché la classifica vede allontanarsi l’obiettivo play off, con i bianco verdi quinti in classifica a quota quindici punti, anche se il prossimo impegno dopo la sosta non è dei più agevoli per i ragazzi di Luca Pallotta, impegnati a Jesi contro la Libertas capolista del girone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X