Moglianese, parla Nardi:
“Che bello essere tra i primi”

PRIMA CATEGORIA - L'esterno offensivo della formazione biancorossa elogia il gruppo. I moglianesi sono a -3 dalla vetta nel campionato di Prima categoria girone C
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Alessandro-Nardi-Moglianese

Alessandro Nardi

di Filippo Ciccarelli

La Moglianese continua a volare nel girone C di Prima categoria, grazie alla vittoria per 2-1 maturata tra le mura amiche a spese del Santa Maria Apparente. Tra i giocatori più in forma della compagine allenata da mister Cesetti c’è Alessandro Nardi, esterno destro classe 1990, che al momento ha messo a referto due reti in campionato (l’ultima segnata contro la Cluentina alla nona giornata) ed è stato uno dei più positivi nella vittoria che proietta la Moglianese ai vertici del campionato, ad appena tre punti dal trio che comanda la classifica. Gli abbiamo chiesto un suo giudizio sul torneo e sul cammino della sua squadra.

Alla dodicesima giornata avete raccolto 21 punti, siete a tre lunghezze dal primo posto: dove vuole arrivare questa Moglianese?
“Le nostre aspettative erano e rimangono quelle di ottenere una salvezza tranquilla. Certo fa piacere vedere il nostro nome tra quello delle grandi, viviamo questo momento con grande serenità, cercando di capitalizzare al massimo le occasioni che abbiamo”.

Com’è cambiato l’ambiente dopo l’abbandono di mister Choukri alla prima giornata e l’arrivo di Fabrizio Cesetti?
“Diciamo che mister Cesetti ha portato molta tranquillità e fiducia. Siamo un gruppo molto affiatato fatto prima di amici che di colleghi, tra noi e l’allenatore c’è molto rispetto, lui non fa mai mancare il concetto che il calcio sia prima di tutto un divertimento”.

Com’è il vostro gruppo?
“La società porta avanti un progetto che ha al centro ragazzi del posto, siamo quasi tutti di Molgiano. Noi giovani possiamo crescere calcisticamente e umanamente accanto a persone mature ed esperte quali Telloni, Perfetti, Marinelli, Persichini…”.

Nell’ultima partita avete superato un avversario di livello come il Santa Maria Apparente, e nel 2-1 finale c’è anche il suo zampino…
“Era importante fare bene contro una squadra ben attrezzata. E’ stata una sfida alla pari, alla fine abbiamo ottenuto i tre punti grazie alla grinta di tutti i compagni e al fatto che abbiamo lottato fino al 90′. Domenica scorsa ho procurato il rigore trasformato da Marinelli che è valso l’1-0, poi ho calciato la punizione che è stata deviata da Romagnoli appostato sul secondo palo, con cui abbiamo vinto 2-1. E’ sempre piacevole essere utile ai compagni”.

Concludiamo con un pronostico: come finirà secondo lei la gara di domenica in casa dell’Helvia Recina?
“Incontriamo una squadra reduce da un buon momento, il loro campo è ostico:  è una gara da tripla, anche se ovviamente lotteremo per i tre punti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X