La prima multisala italiana
interamente 4K a Tolentino

Il gruppo Giometti investe con tre nuove sale. Tecnologia rinnovata anche nelle prime quattro. Giovedì inaugurazione con i vertici di Sony
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

ubaldoseverini_giovannigiometti_lucianoruffini_brunoprugni_massimilianogiometti-1-300x174Il gruppo Giometti investe di nuovo a Tolentino. Tre nuove sale che si aggiungono alle quattro inaugurate solo pochi mesi fa e una nuova tecnologia che fa di questo multiplex il più avanzato d’Italia.

Entrambi segni che il cinema qui sta bene e che la scelta del luogo, nel nuovo complesso direzionale e commerciale “Spazio ‘815”, premia l’imprenditore Giovanni Giometti e la sua famiglia.

Progettate dallo studio Severini Associati & Partner e realizzate da Mondinvest (joint venture fra Gesuelli & Iorio spa e Rita Calcestruzzi), le nuove sale si trovano al primo piano dell’ala lunga del complesso Spazio ‘815. Anche queste, come le prime quattro, saranno arredate con Poltrone Frau disegnate per l’occasione dall’architetto Ubaldo Severini e prodotte a Tolentino.

Tuttavia la novità che fa gioire di più il patron Giovanni è quella delle innovazioni tecnologiche delle sale. Avvezzo all’inaugurazione di nuove sale, in vita sua ne ha aperte decine, è invece sempre entusiasta delle novità e in questo caso “delle possibilità che il 4k offre soprattutto ai giovani”.

“Siamo i primi in Italia – dice –, a installare insieme a Sony la nuova generazione del digitale. Venire al cinema dalla prossima settimana sarà un’esperienza unica. Il 4k da la possibilità di vedere quattro volte la qualità del full HD”.

“Sono felice – prosegue -, perché uno dei nostri cinema diventa il punto di riferimento per le multisala d’Italia, in anticipo di almeno cinque anni su tutti gli altri. La più grande catena di cinema degli USA sta istallando questi proiettori in contemporanea con noi. Finalmente con Tolentino l’Italia si pone in linea con la tecnologia invece di arrivare sempre dopo”.

Il Sony Digital Cinema 4k, oltre alla qualità dell’immagine, permette di proiettare numerosi contenuti alternativi: dai concerti pop alla lirica dal vivo, passando per le partite di calcio, l’automobilismo e il motociclismo per finire col fiore all’occhiello del sistema: l’integrazione con la consolle di giochi Playstation (si possono collegare in wi-fi fino a otto Playstation e la sperimentazione che Sony farà proprio qui garatisce molte altre sorprese).

“Abbiamo in previsione una stagione d’Opera live dai migliori teatri d’Europa che presenteremo presto e, soprattutto, il progetto che più mi sta a cuore – spiega Giovanni -, vogliamo organizzare molti tornei di Playstation. Il nostro obiettivo è divertire i ragazzi. Stupirli è diventato sempre più difficile ma conto che l’esperienza di sfidare gli amici ai videogiochi su uno schermo grande come il cinema, con una risoluzione unica e con un suono dolby, sia un’emozione che si può sperimentare solo al Giometti di Tolentino”.

In questa stagione sono già dodici i film girati in 4k che a Tolentino si potranno vedere in anteprima. “Penso che qualche cinefilo si possa spostare anche da molto lontano per venire a vedere il cinema qui”.

L’inaugurazione del Sony Digital Cinema 4k, con un’anteprima per la stampa, è fissata per giovedì 29 alle ore 18. Fino ad allora, per tutta la settimana, la programmazione proseguirà regolarmente nella quattro sale già aperte.

Nel corso della conferenza stampa il sindaco Luciano Ruffini ha espresso la propria soddisfazione per l’inaugurazione di altre tre sale a meno di un anno dall’apertura delle prime quattro. “Stanno a testimoniare – ha dichiarato –, la lungimiranza della scelta operata nel dare sviluppo alla Zona Pace”. “Nelle prossime settimane – ha aggiunto -, inizierà la seconda fase dell’urbanizzazione del piano Pace che con le quattro corsie collegherà la zona Pace al centro di Tolentino. Dovrebbe essere aperta nei primi mesi del 2012”.

Secondo l’assessore all’Urbanistica Bruno Prugni, “con la lungimiranza del Piano Pace non c’è stata altra città in Provincia che abbia avuto uno sviluppo come quello di Tolentino. Lo testimonia il fatto che Giometti apre qui altre tre sale con una tecnologia unica in Italia in grado di attrarre spettatori da tutte Marche”. Infine una sorpresa. Prugni ha svelato i colloqui con Giometti per la costruzione a Tolentino del primo Imax in Italia: una sala dove lo schermo cinematografico avvolge gli spettatori dal soffitto al perimetro della stanza. “Diventeremmo una piccola capitale nazionale del cinema – ha concluso -, e per fare questo stiamo discutendo di fare degli spostamenti, non aggiunte, di volumetria nella zona Pace”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X