Incredibile beffa per l’Urbisaglia
Partita persa e multa di 500 euro

SECONDA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Paolo-Calvigioni

Il ds dell'Urbisaglia Paolo Calvigioni

di Andrea Busiello

Il giudice sportivo ha emanato la sua sentenza riguardo alla sfida di sabato scorso tra Due Emme ed Urbisaglia, valevole per il girone F del torneo di Seconda categoria. Entrambe le squadre hanno avuto partita persa per 3-0 a tavolino ed inoltre sono state multate di 500 euro. Andiamo a vedere cosa recita il comunicato ufficiale della Figc: “Letto il referto arbitrale dal quale si evince che l’arbitro ha sospeso definitivamente l’incontro al 44° minuto del secondo tempo a seguito di una violenta rissa accesasi in campo che vedeva coinvolti i calciatori partecipanti alla gara, i componenti delle due panchine nonchè due spettatori, peraltro non identificati dall’arbitro come appartenenti ad una delle due tifoserie, che scavalcando la rete di recinzione entravano nel terreno di gioco partecipando attivamente alla rissa. Il direttore di gara, non ritenendo sussistere più le condizioni per portare a termine regolarmente l’incontro, decideva pertanto di porre fine allo stesso. Alla luce dei fatti così come sopra esposti, ritenuta la corresponsabilità delle due società in ordine a quanto verificatosi si decide di applicare ad entrambe le società la sanzione sportiva della perdita della gara con il risultato di 0 a 3 e l’ammenda di Euro 500,00 ciascuna“. Inoltre, altra beffa per l’Urbisaglia ecco la squalifica fino al 14/12 del ds Paolo Calvigioni “Per essere entrato abusivamente in campo protestando per una decisione tecnica assunta dall’arbitro offendendo e minacciando ripetutamente lo stesso. Veniva allontanato grazie all’intervento del proprio capitano. Una volta fuori dal recinto di gioco reiterava nelle offese e nelle minacce nei confronti del direttore di gara. Durante la rissa accesasi successivamente in campo e che vedeva coinvolti tutti i giocatori di entrambe le società rientrava in campo con fare intimidatorio tentando di avvicinarsi all’arbitro venendo bloccato dai dirigenti locali ed allontanato”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X