Un fermo e un arresto a Civitanova
Sventati dai carabinieri due furti

Obiettivo dei malviventi uno chalet del lungomare sud e un bar a Fontespina
- caricamento letture

arnesi-scasso-furto-fontespinaA Civitanova, durante la notte, le pattuglie del Radiomobile dei carabinieri hanno sventato due tentativi di furti ai danni di uno chalet del lungomare sud e di un bar di Fontespina. Sul lungomare era stata danneggiata la porta d’accesso di uno chalet e il rumore aveva attirato un cittadino che ha visto una gazzella del radiomobile e ha fornito la segnalazione del reato praticamente in diretta. Così, i carabinieri sono riusciti ad intercettare il ladro, un cittadino romeno, e a inseguirlo prima sulla spiaggia poi sul lungomare, neutralizzando il suo tentativo di fuga. All’uomo sono stati contestati i reati di danneggiamento e tentato furto.

Ma l’episodio più inquietante si è registrato in un bar di Fontespina dove era stato preparato in grande stile un furto che solo la pazienza dei carabinieri del radiomobile poteva sventare. Oscurati i sensori dell’allarme con uno spray offuscante durante una consumazione fatta ieri sera da un finto cliente, per il ladro sembrava fatta. Infatti sarebbe bastato scardinare la saracinesca per impossessarsi di tutto ciò che c’era dentro il locale. Il bottino, probabilmente, sarebbe stato piuttosto importante, visto che all’interno del bar ricevitoria sono presenti anche alcune slot machines. Una vigilanza di oltre 8 ore del radiomobile di Civitanova ha colto in flagranza i malviventi alle 5 del mattino. Sono arrivati in due con una Bmw station wagon, ma alle loro spalle si sono materializzate le sagome dei carabinieri. Hanno tentato la fuga e sono stati inseguiti per diverse centinaia di metri. Uno dei due malviventi, un albanese proveniente da Brescia, è stato fermato e arrestato per tentato furto. Rinvenuta e sequestrata tutta l’attrezzatura utile per il furto: dalle pinze, ai trapani alle cesoie, agli spray offuscanti. L’arrestato si trova attualmente ristretto nel carcere di Ancona a disposizione del sostituto procuratore di turno di Macerata, Enrico Riccioni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X