Faieta soddisfatto della Recanatese:
“A Jesi conquistato un punto d’oro”

SERIE D
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Recanatese-1-300x225

La formazione della Recanatese al gran completo

di Mauro Nardi

Rappresenta senza ombra di dubbio la ciliegina sulla torta del mercato estivo della Recanatese. Davide Faieta lo sta dimostrando sul campo in questo inizio di stagione nel quale ha evidenziato tutte le sue qualità di rifinitore e non solo. Dopo essere stato uno dei migliori contro il Miglianico alla prima di campionato, il navigato centrocampista classe 1976 è andato a segno nella trasferta di Jesi con una conclusione dalla distanza che non ha lasciato scampo a Niosi. Un gran gol che purtroppo non è servito per portare a casa l’intera posta in palio ma che rende particolarmente interessante il futuro della squadra leopardiana.”Con un pizzico di maggiore attenzione avremmo sicuramente vinto – commenta l’autore dell’1-0 – dopo il vantaggio la Jesina è sembrata un pò in difficoltà e potevamo approfittarne. Invece una nostra ingenuità gli ha consentito di trovare subito il pareggio. Peccato perchè i tre punti erano veramente a portata di mano, ma gli errori possono capitare e fanno esperienza”.

Un punto comunque d’oro?

“Sicuramente, in quanto la Jesina è una squadra con ottimi giocatori e arriva da una stagione molto positiva. Sapevamo che
la partita si sarebbe dimostrata dura, sia per la forza dell’avversario che per il caldo massacrante”.

Un pareggio che assume maggiore valore anche alla luce degli indisponibili. Da Comittante agli under Ripa, Torregiani e Moriconi.. Assenze che hanno limitato le scelte del mister..

“Omiccioli è molto bravo e queste assenze non gli hanno creato molti problemi, anche perchè i ragazzi che sono scesi in campo hanno dato delle ottime risposte. Molti di loro erano al debutto assoluto in serie D, un campionato che può essere un importante trampolino di lancio”.

Sei andato a segno contro una delle tante ex che troverai nel corso della stagione. Prenoterai un gol
anche contro Ancona, Samb e Angolana?

“Non mi pronuncio ma incrocio le dita. Scherzi a parte questo gol a me serviva tantissimo, dopo un’annata condizionata dagli infortuni. Il mio compito però è quello di far segnare gli altri. Firmerei quindi per restare ad uno e far arrivare Chicco a quota 40. E’ lui l’uomo gol della squadra”.

La matricola San Nicolò in testa a punteggio pieno, lo rincorrono le favorite Ancona e Teramo. Che campionato vedi?

“E’ un bellissimo campionato. Le favoritissime sono Teramo e Ancona ma non è da escludere qualche sorpresa come avvenuto l’anno scorso. Può succedere di tutto e si farà fatica contro ogni avversario”.

Per domenica tornerà disponibile Commitante?

“Credo di no in quanto inizierà a lavorare con il gruppo a partire dal prossimo lunedì. Per noi è una assenza pesante perchè è uno dei perni della difesa. E’ molto rammaricato per l’infortunio che gli è capitato in amichevole ma deve stringere i denti perchè tra poco tornerà in campo”.

Per concludere, come si trova a Recanati?

“Benissimo. Conoscevo già il mister e le sue qualità umane e professionali, ma poi ho avuto modo di scoprire anche un gruppo di ragazzi eccezzionale e molto disponibile, una società seria fatta di persone vere e una città molto bella. Mi sono trovato subito a mio agio e sono contentissimo di aver compiuto questa scelta”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X