La Maceratese gioca bene
ma torna da Pesaro a mani vuote

Decisiva la rete di Vicini nella ripresa. Biancorossi condannati a disputare i play out
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
maceratese_cingolana_25-290x300

Ancora una prova deludente per l'attaccante Gabriele Bonsignore

di Enrico Maria Scattolini

Intorno alla mezzora del secondo tempo la Maceratese ha visto sfumare la possibilità di assicurarsi almeno un pareggio nella partita contro la Vis Pesaro. E sarebbe stato un risultato ampiamente meritato e che avrebbe tolto pure qualcosa alla prestazione dei biancorossi, i quali hanno sfiorato il vantaggio con un bolide di Testa deviato miracolasamente in angolo da Foiera. Ancora una volta l’azione che ha penalizzato i ragazzi di Pierantoni è nata dagi sviluppi di un calcio di punizione battuto dalla sinistra del proprio fronte difensivo: palla al centro per Vicini che, lasciato colpevolmente solo,  ha girato di testa in rete.
I ragazzi di Pierantoni recriminano anche per la mancata concessione di un calcio di rigore per un mani in area di un difensore locale su un tiro di Romanski.
La Maceratese è scesa in campo senza il suo miglior attaccante, capitan Cacciatori, colpito da una borsite al ginocchio ed attualmente in ospedale per la febbre causata dall’infezione. Al suo posto ha giocato, al fianco di Testa. Gabriele Bonsignore che nonostante l’impegno ha fatto rimpiangere il capitano biancorosso.
Maceratese in campo con il 4-4-2 con il rientro di Romagnoli al fianco di Benfatto per la squalifica di Del Moro, terzini Leopardi e Grcic, al centro del campo Meligeni e Gigli ,esterni il giovane Romanski (il migliore) e Belkaid. Lasciati in panchina Petrucci, Trillini, Borgiani e Juvalè.
La partita è stata giocata a ritmi blandi con una Vis Pesaro più attiva a centrocampo ma senza avere mai lo spunto offensivo, salvo un’occasione nel primo tempo sciupata da Zonghetti. Maceratese più pungente con diversi affondi, Nella ripresa il ritmo è leggermente aumentato ma a recitare la parte di protagonista è stata la squadra di Pierantoni. Nell’ultimo quarto d’ora la squadra biancorossa non è riuscita a trovare la forza per rimontare e quindi l’incontro si è chiusio con una sconfitta che la condanna irrimediabilmente ai play out. Domenica match casalingo contr l’Urbino, mancherà Grcic per squalifica.

La cronaca. Nulla di rilevante fino al 26′ quando Belkaid vince un rimpallo dalla sinistra, entra in area e in posizione molto decentrata invece che crossare tira in porta, palla innocua tra le mani di Foiera. Al 29′ Russi serve Omiccioli che dai 25 metri calcia potente, Cavaliere ribatte, sulla respinta c’è Zonghetti che però calcia alto. Al 32′ Rossi dalla sinistra si accentra e prova un tiro a giro ma blocca Cavaliere. Al 41′ Romanski fila via sulla destra, crossa per Bonsignore che non rallenta la corsa e finisce in posizione di fuorigoco per poi sbagliare la conclusione.
La ripresa si apre al 7′ con Romanski che sulla destra appoggia Testa che entra in area, si trova dal davanti al portiere, conclude ma Foiera alza sopra la traversa. E’ l’occasione più clamorosa per la Maceratese. Al 19′ un altro episodio importante: altro spunto di Romanski che sulla destra salta due avversari, si accentra, conclude ma un difensore della Vis Pesaro tocca con la mano, l’arbitro fa proseguire tra le veementi proeste dei giocatori della Maceratese. Al 29′ Romanski, stanchissimo, chiede il cambio e la Maceratese si spegne. Al 30′ punizione di Vicini dalla sinistra, tiro a giro che Cavaliere respinge in angolo. Al 32′ il gol: ripiegamento di Bonsingnore che commette un fallo, sulla conseguente punizione Vicini, lasciato libero da marcature,  incorna di testa e segna con facilità. La Maceratese non reisce a reagire.
***

VIS PESARO: Foiera 7, Cencioni 6.5, Pangrazi 5, Paoli  6 (46′ st Parisi n.g.), Santini 6, Lapi 6.5, Zonghetti 5 (16′ st Vicini 7), Omiccioli 6.5, Bellucci 5.5, Rossi 5.5 (26′ st Barbieri n.g.), Torelli 6. All. Pazzaglia.
FULGOR MACERATESE: Cavaliere 6.5, Benfatto 6.5, Romagnoli 6, Gigli 5.5, Meligeni 6, Grcic 5.5, Leopardi 6.5, Belkaid 6 (23′ st Petrucci 5), Bonsignore 5 (37′ st Eclizietta n.g.), Testa 7, Romanski 7.5 (29′ st Borgiani n.g). All. Pierantoni.
Arbitro: Amadio di Ascoli.

Rete: 32′ st Vicini.

Note: 1000 circa, una cinquantina da Macerata; ammoniti Gigli, Meligeni e Grcic.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X