La gioia di Max Trillini:
“Questo gol ci voleva”

Il post-partita di Sangiustese-Maceratese.
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
sangiustese_maceratese_03-300x248

Il tecnico della Maceratese Sandro Sabbatini

di Filippo Ciccarelli

Dopo i 90 minuti di gioco gli umori in casa Sangiustese e Maceratese sono, comprensibilmente, contrastanti. I rossoblù non hanno creato molti pericoli a Cavaliere e soci, ma recriminano in modo molto deciso contro la direzione di gara del signor Petrini di Fermo, reo di non aver visto almeno un rigore a favore dei padroni di casa e di non aver sanzionato con il cartellino alcuni giocatori della Maceratese, in particolare Grcic, autore di una gara maschia, meritevole del giallo secondo l’ex patron dei rossoblù, Antonio Pantanetti.

In casa Maceratese mister Sabbatini è soddisfatto: “vincere qui non era facile, abbiamo fatto una buona partita concedendo poco agli avversari”. Alla domanda sul centrocampo inedito composto dalla coppia Grcic-Belkaid, Sabbatini risponde: “mi serviva un centrocampo muscolare, fisicamente forte. Sono soddisfatto delle risposte date dai giocatori”.

maceratese_cingolana_12-270x300

Massimiliano Trillini

Non parla invece l’allenatore della Sangiustese, Marcaccio, ed al suo posto di presenta il ds Papi: “voglio dire che la partita è stata vinta con merito dalla Maceratese. L’arbitraggio però è assolutamente da rivedere. Il signor Petrini mi pare sia già stato fermo 3 mesi, è opportuno che venga fermato per altri 3 dopo questa partita. E che sfrutti questo tempo per studiarsi il regolamento. C’erano almeno due rigori per noi, questo arbitro non ha applicato il regolamento, lo ha interpretato. Gli arbitri devono semplicemente applicare il regolamento, punto. Ribadisco: la Maceratese ha meritato di vincere, ma la direzione di gara non è stata all’altezza”.

Abbiamo raccolto a fine partita anche le dichiarazioni del centrocampista Trillini.
Salve Trillini, cominciamo parlando del goal; non è il primo in questo campionato, vero?
“No, avevo segnato anche a Lucrezia, aprendo le marcature contro il Real Metauro”.
Come mai non sei stato impiegato dall’inizio? Guai fisici o scelta tecnica?
“Scelta tecnica, il mister ha deciso così. Poi giovedì ho avuto anche un impegno con la rappresentativa di categoria, comunque fisicamente sto bene”.
Con quale compagno di reparto ti trovi meglio a centrocampo? Gigli, Grcic o Belkaid?
“Con Belkaid, a parte una volta, non ho mai giocato. Gigli e Grcic hanno caratteristiche diverse; diciamo che Gigli aiuta molto anche perché parla, da i consigli, è un giocatore di esperienza. Grcic parla di meno anche perché è croato, però fisicamente è straripante”.
Chiudiamo con il tuo goal: uno dei massaggiatori della Maceratese ha detto che su quel pallone ci sei inciampato!
“Ehh (ride) è stato un bel goal, l’ho presa molto bene di collo pieno. È stato frutto di una bella combinazione tra Bonsignore e Testa, poi Bonsignore l’ha appoggiata dietro verso di me.  Sulle prime pensavo di stoppare e tirare, invece poi ho calciato subito ed è andata bene”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X