Il Potenza Picena non si ferma più
Impresa del Porto Potenza

IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Liberti

Emanuele Liberti, autore di una bella doppietta ieri per il suo Potenza Picena

di Federico Bettucci

Continua a marciare spedito il Potenza Picena nel campionato di Promozione. Mercoledì era stata conquistata la terza piazza, ora nel week end viene acciuffata anche la seconda, alle spalle della Monturanese, in vantaggio di appena tre lunghezze in classifica. Nella settima giornata di ritorno i giallorossi, in casa, hanno la meglio sulla Cuprense con un punteggio all’inglese e centrano la quarta vittoria consecutiva. Il protagonista di turno è Emanuele Liberti, che con due sigilli nel primo tempo (i primi due della stagione), entrambi su calcio di punizione, chiude subito tutti i discorsi. E pensare che veniva da una settimana di influenza. Al quarto d’ora il primo gol, qualche istante prima dell’intervallo il secondo su tocco di Pantone. In mezzo, una chance per Buadu ed un miracolo di Natali che evita il pari ospite. Momento magico per il Potenza Picena, momento così così per il Portorecanati, che a Pollenza sbatte su una rivitalizzata Vigor (0-0 il risultato finale), il cui cambio alla guida tecnica ha fruttato 4 punti in 4 giorni. Per i rivieraschi appena 2 pareggi nelle ultime 3 partite, ed ora le lunghezze da recuperare alla Monturanese sono 6. Busilacchi mette Scolpati e Domizi a sedere in panchina vicino a lui e li impiega solo nel quarto d’ora finale del match, il Portorecanati ha la supremazia territoriale ma non la tramuta quasi mai in concretezza offensiva, collezionando corner e consentendo all’estremo difensore di casa Vita di passare un pomeriggio non troppo apprensivo. In una gara con 8 ammoniti, per la Vigor (che nel corso dell’incontro perde per infortunio Raffaeli e Bertolotti) ci provano Masi dalla distanza, Giannandrea con un colpo di testa innocuo, Strazzella (schierato trequartista) con un mancino che va fuori di poco e, a due minuti dal 90′, con Pettarelli e Strazzella che in contropiede non riescono a concludere. Gli ospiti si fanno vivi con i due Gasparini: Davide manda fuori di testa nella prima frazione, Emanuele reclama un rigore nella seconda dopo un contatto con Sileoni. Grandissimo colpo esterno del Porto Potenza, che torna a vincere in un momento delicato della stagione, andando ad espugnare con un bel 2-0 l’inviolato terreno del Pagliare, compagine che vanta anche l’attacco mitraglia del campionato. La formazione di Cantatore, rimasto a letto con l’influenza (nel fine settimana la febbre ha portato bene per le squadre maceratesi), ha ora il miglior rendimento esterno del torneo, con ben 23 punti in 13 gare. Con un ruolino simile anche tra le mura amiche, il Porto sarebbe secondo in graduatoria, a lottare per il primato. A Pagliare del Tronto, con il forfait dell’ultimo momento di Diallo coinvolto in un incidente stradale, a metà primo tempo sblocca Roberto Diomedi, infilando il portiere sul primo palo su assist di Tartufoli. Quest’ultimo chiude i conti nella ripresa con una punizione da applausi, che sbatte sulla traversa interna e varca la linea di porta per un soffio. Il successo non fa una piega, il Porto infatti aveva legittimato la sua superiorità con altri tentativi in zona gol e aveva anche saputo resistere con un’ottima prestazione della sua retroguardia. Seconda battuta d’arresto di seguito per il Chiesanuova, che chiude un doppio turno ravvicinato e nerissimo con la sconfitta-beffa di misura di Campiglione. Un rigore in zona Cesarini contestatissimo e fatto ripetere decreta la sconfitta, immeritata per quanto visto nei 90 minuti, della banda di Moriconi, che per ora vede allontanarsi la zona playoff. Da segnalare come nel corso del primo tempo era stato annullato un gol molto dubbio a Roccetti. Chi sorride è invece il Trodica, che batte 2-0 il Montegiorgio e lo scavalca in classifica, confermando che il 2011 sin qui è da incorniciare. Bartolucci e Baiocco (entrato in campo da soli 10 minuti), con una rete per tempo abbattono gli avversari. Per Bugiardini e compagni è la quinta affermazione casalinga. Alla Vis Macerata, infine, non è sufficiente un penalty realizzato da Gentili: i tre punti vanno alla Folgore Falerone, vittoriosa per 2-1.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Emanuele Liberti (Potenza Picena). Nove punti in otto giorni, che permettono di alimentare la già ottima classifica e le credenziali di vittoria del campionato. In un gara non particolarmente brillante anche a causa dei tanti impegni ravvicinati, a regalare il successo al Potenza Picena ci pensa lui, che in mezz’ora timbra due volte con altrettante staffilate, malgrado l’influenza che lo aveva debilitato nell’arco della settimana. Fondamentale.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:
1 – Butteri (Porto Potenza)
2 – Mazzieri (Porto Potenza)
3 – Masi (Vigor Pollenza)
4 – Paolucci (Porto Potenza)
5 – Camilletti (Porto Potenza)
6 – Liberti (Potenza Picena)
7 – Strazzella (Vigor Pollenza)
8 – Costanzo (Portorecanati)
9 – Baiocco (Trodica)
10 – Tartufoli (Porto Potenza)
11 – Roberto Diomedi (Porto Potenza)
Allenatore: Fermanelli (Vigor Pollenza)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X