Coppa Italia, è l’ora della finale
Il Tolentino sfida l’Ancona

ECCELLENZA - Il bomber cremisi Tonici presenta la gara di domani sera a Civitanova
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Tonici_Andrea1-225x300

Il bomber del Tolentino Andrea Tonici

di Andrea Busiello

La squadra da tenere d’occhio in questa settimana è sicuramente il Tolentino. I cremisi giocheranno mercoledì a Civitanova la finale della Coppa Italia alle 20.00 contro l’Ancona e domenica riceveranno la visita della capolista Fermana. Una settimana che segnerà il destino della truppa di mister Mobili. Noi siamo andati ad ascoltare la voce di Andrea Tonici, bomber straordinario della compagine tolentinate.

Una battuta rapida sulla vittoria contro la Fortitudo: avete dominato dall’inizio alla fine…

“Si, è stata una partita dove abbiamo meritato di vincere. Siamo stati bravi a passare in vantaggio subito e poi le cose sono andate in discesa. Questo è l’atteggiamento giusto da avere: mai sottovalutare nessuno e partire sempre forte sin dai primissimi minuti”.

Mercoledì sera la finale di Coppa contro l’Ancona…

“Una partita secca dove può succedere di tutto. Loro sono leggermente favoriti ma noi vogliamo a tutti i costi vincere la finale e continuare il cammino in questa competizione”.

Chi teme maggiormente della truppa dorica?

“Parliamo di una squadra e di una società che ha speso molto e che farà di tutto per salire di categoria ma forse il reparto dove sono più forti è l’attacco con la coppia Santoni-Genchi che è davvero di categorie superiori”.

Chance di qualificazione per i cremisi?

“Dire Ancona 55%-Tolentino 45% ma non per questo partiremo scoraggiati. Anzi, da sfavoriti è più bello vincere”.

In questa settimana vi giocate tanto: domenica al Della Vittoria ci sarà la Fermana…

“Pensiamo una gara alla volta perchè ora siamo concentrati su questa finale e poi da giovedì penseremo al campionato. Certo che la gara contro la Fermana vale doppio perchè se riuscissimo a vincere saremmo primi in classifica e la cosa sarebbe davvero ben accetta; comunque prima di parlare della sfida contro i canarini preferisco concentrarmi unicamente sul match contro l’Ancona”.

Sensazioni su questo Tolentino? Ce la farete a fare il salto di categoria?

“Le sensazioni sono buone. Abbiamo un allenatore davvero bravo e preparato che ci manda in campo sempre con la convinzione giusta; sappiamo che sarà dura ma vogliamo provarci fino alla fine. La promozione non deve essere un assillo ma noi abbiamo tutte le carte in regola per poterla ottenere”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X